Questo sito non utilizza cookie di profilazione propri e non utilizza cookie di profilazione di terze parti. Abbiamo anonimizzato Google Analytics, il che ci permette di raccogliere statistiche senza farvi profilare. Da ogni pagina del sito potete accedere alla politica della privacy estesa.
Privacy Policy
Elenco Barzellette
Progettazione - capitolo 3

Legge di Osborn: Le variabili non mutano mai, le costanti sì.

Prima legge delle modifiche: Qualsiasi informazione che comporti un cambiamento nel progetto sarà trasmessa al progettista dopo - e soltanto dopo - che tutti i disegni sono stati completati (Meglio conosciuta col nome di Legge dell' "Adesso me lo dicono!")

Corollario

In casi semplici, che presentino una soluzione ovviamente giusta e una ovviamente sbagliata, è spesso più saggio scegliere quella sbagliata, in modo da aver già pronta la conseguente modifica.

Seconda legge delle modifiche: Quanto più innocua sembrerà una modifica, tanto più le sue conseguenze si estenderanno e maggiore sarà il numero dei disegni che dovranno essere rifatti.

Terza legge delle modifiche: Se, quando il completamento di un disegno è imminente, le dimensioni vengono finalmente comunicate come sono in realtà - invece di come si era pensato che fossero -, si fa sempre prima a cominciare tutto da capo.

Corollario

È normalmente poco pratico preoccuparsi in anticipo di eventuali ostacoli: se non ce ne sono, qualcuno si preoccuperà di crearvene.

Legge del centimetro perso: Nel progettare qualsiasi tipo di costruzione, nessun totale potrà essere calcolato esattamente dopo le 16.40 di venerdì.

Corollari

  1. Nelle stesse condizioni, se una qualsiasi piccola dimensione è indicata in millimetri, il totale risulterà del tutto impossibile a calcolarsi.
  2. Il totale corretto risulterà evidente alle 9.01 di Lunedì.

Legge della confusione applicata: L'unico pezzo che la fabbrica si è dimenticata di spedire è quello su cui si regge il 75 per cento di quelli spediti.

Corollari

  1. Non soltanto la fabbrica si è dimenticata di spedirlo, ma il 50 per cento delle volte non lo produce nemmeno.
  2. I tempi di consegna di qualsiasi merce sono direttamente proporzionali al bisogno che se ne ha.
  3. Dopo aver aggiunto due settimane alla vostra tabella di marcia per ritardi imprevisti, aggiungetene altre due per i ritardi che davvero non prevedete.
  4. In una qualsiasi struttura, il pezzo più importante farà di tutto per andare a finire nel posto sbagliato.
  5. In un qualsiasi gruppo di pezzi che hanno lo stesso segno di montaggio, uno non dovrebbe averlo.
  6. Non lo scoprirete finchè non proverete a metterlo dove il segno dice che va messo.

Legge di Miksch: Se una corda ha un capo, ne ha anche un altro.

Le equazioni di Snafu:

  1. In qualsiasi problema contenente "n" equazioni, ci saranno "n+1" incognite.
  2. L'oggetto o l'informazione che più sono necessari, saranno i meno accessibili.
  3. Una volta che si saranno esaurite senza successo tutte le possibilità, ci sarà una soluzione, semplice e ovvia, che salterà immediatamente all'occhio di chiunque altro.
  4. I guai arrivano sempre a ondate.

Costante di Skinner: Quella quantità che, moltiplicata per, divisa per, sommata a, o sottratta alla risposta cui si è arrivati, dà la risposta cui si sarebbe dovuti arrivare.

Leggi per i programmatori di computer

  1. Qualsiasi programma, quando funziona, è obsoleto.
  2. Qualsiasi programma costa di più e ci mette di più.
  3. Se un programma è utile, dovrà essere cambiato.
  4. Se un programma è inutile, dovrà essere documentato.
  5. Ogni programma si espanderà fino ad occupare tutta la memoria disponibile.
  6. Il valore di un programma è proporzionale all'ingombro del suo output.
  7. La complessità di un programma si arresta dopo aver oltrepassato le capacità del programmatore.

Principio della perversità della programmazione: C'è sempre un altro bug.

Postulati di Troutman

  1. L'errore che produce il danno maggiore sarà scoperto soltanto dopo che il programma è stato usato per almeno sei mesi.
  2. Se il programma è stato concepito in modo tale che i dati introdotti siano rifiutati, ci sarà sempre un idiota abbastanza ingegnoso per trovare il metodo di farli passare.

Leggi di Gilb sull'inaffidabilità

  1. I computer sono inaffidabili, ma gli uomini ancora di più.
  2. Qualsiasi sistema che dipende dall'affidabilità umana è inaffidabile.
  3. Gli errori che non si trovano hanno un'infinita varietà, mentre invece quelli che si trovano sono per definizione finiti.
  4. I costi degli investimenti sull'affidabilità aumenteranno fino a superare quelli degli eventuali errori, o finchè qualcuno non insisterà chè si faccia qualcosa di produttivo.

Leggi di Golub

  1. Le idee fumose servono a evitare di stimare gli eventuali costi di una loro realizzazione.
  2. La realizzazione di un progetto mal pianificato richiede il triplo del tempo previsto; quella di un progetto pianificato con la massima attenzione solo il doppio.

Principio di Shaw: Fai un programma che anche un idiota può usare, e soltanto un idiota vorrà usarlo.