Questo sito non utilizza cookie di profilazione propri e non utilizza cookie di profilazione di terze parti. Abbiamo anonimizzato Google Analytics, il che ci permette di raccogliere statistiche senza farvi profilare. Da ogni pagina del sito potete accedere alla politica della privacy estesa.
Privacy Policy
Elenco Barzellette
Animali 1



Il topo alla rana:
- Ma perché quegli occhi rossi?
La rana al topo:
- CRACK!!!

Un ladro entra in un appartamento buio, ma fatti due passi sente una voce: "Attento! Gesu' ti vede e ti sta giudicando!". Terrorizzato resta immobile, ma dopo pochi secondi la voce continua: "Attento! Gesu' ti ha visto, ti ha giudicato ed ora ti punira' ". A quel punto il ladro accende la torcia elettrica e la punta verso la voce. Illumina un pappagallo sul suo trespolo. Fra l'incazzato e il sollevato gli chiede: " E tu chi cazzo sei!?". E il pappagallo " Io sono Joshua, il pappagallo". E il ladro: "Che nome idiota per un pappagallo!". Al che il pappagallo: "Perche' Gesu' per un Pastore Tedesco ti sembra un nome intelligente?".

Un canarino si posa su di un ramo.
Accanto a lui vede un cane e gli chiede:"E tu chi sei?"
E lui risponde: "Sono il cane lupo."
Il canarino divertito gli risponde:"Che dici! O sei cane o lupo!"
Il cane lupo pazientemente gli spiega che nel passato un lupo ed un cane si sono accoppiati dando origine alla sua razza.
Soddisfatto il canarino si invola per poi posarsi su di un'altro ramo ove incontra una zanzara.
"E tu chi sei?" chiede il canarino alla zanzara.
"Sono la zanzara tigre" , risponde la zanzara.
Il canarino: "Mavaffanculo!"...

Perché gli elefanti non possono andare in bicicletta?
- Perché non hanno le dita per suonare il campanello!

- Cosa fa un canguro quando ha freddo?
- Si riempie la borsa d'acqua calda!

-Quanto sono lunghe le zampe di una giraffa?
-Abbastanza per toccare per terra!!!

Perché la giraffa ha il collo così lungo?
- Semplice, perché ha la testa troppo in alto

- Può una gallina fare un uovo duro?
- Si, se lavora sodo!

Un gruppo di animali non contento del proprio aspetto fisico, decide di ribellarsi e per tale motivo invia una delegazione direttamente a discutere con Dio. La delegazione composta da una Giraffa, un Elefante ed una Gallina arriva in Paradiso ed aspetta di essere ricevuta. Finalmente entra la giraffa.
Dio: - Cara giraffa cosa ti spinge fin qui?
- Signore, mi sento così brutta e strana con questo collo lungo, è proprio vergognoso, non è che si potrebbe rivedere il mio aspetto fisico?
- Creatura ingrata, metti in dubbio l'operato del Signore!? Io c'ho studiato prima di crearti, te sei la perfezione. Guardati bene e ragiona: quel collo ti serve per andarti a magnare il cibo più prelibato e per respirare l'aria più pulita.
- Hai proprio ragione Signore non ci avevo pensato, che stupida che sono stata.
La giraffa esce contenta e tutta arzilla, entra l'elefante. Dio:
- Anche tu qui, non mi dire che ti vuoi lamentare?!!
- Ma Signore è possibile che io debba avere un naso così lungo e delle orecchie così grandi?
- Ingrato!! Tu sei il simbolo della perfezione, sei una creatura completa di optionals, quelle orecchie ti servono per rinfrescarti quando fa caldo e con quel naso puoi bere senza chinarti. Gli altri pagherebbero oro per avere quello che hai tu. Pussa via e vergognati!
L'elefante convinto esce tutto felice, al ché la gallina li fulmina:
- Ma fateme capì, semo venuti qua pe' lamentarci e pe' facce fa più belli e invece voi uscite tali e quali e per di più contenti?
Giraffa:
- E certo ma non vedi che io sono perfetta? Posso mangiare il cibo più buono sopra gli alberi e respiro l'aria più buona; te piacerebbe esse' come me!!
Elefante:
- Pure io non lo vedi come so' bello, sono un animale condizionato, mi riesco a rinfrescare quando è caldo e riesco a bere senza sporcarmi, te piacerebbe esse' come me!
La gallina incassa ed entra decisa da Dio.
Dio: - Anche tu ingrata qui a lamentarti?!! Tu sei la perfez.....
- Nun te 'nventà 'n cacchio. O l'ovo più piccolo o il culo più grosso!

Un'oca entra in un negozio di accessori per animali.
- Avete del lucidante per le penne? - domanda.
- No, mi dispiace - risponde gentilmente il negoziante.
- Avete del lucidante per le penne? - domanda di nuovo l'oca.
- Ho detto di no - risponde meno gentilmente il negoziante.
- Avete del lucidante per le penne? - chiede impassibile l'oca.
- Se me lo chiedi ancora una volta - sibila infuriato il negoziante - ti stacco la testa con un'accetta!
- Avete un'accetta? - chiede l'oca.
- Nooo!!! - risponde il negoziante.
- ALLORA AVETE IL LUCIDANTE PER LE PENNE?

Una mia amica al ritorno dalle ferie, incontrandomi mi disse:
- Sono andata in ferie in Camargue e ho visto i cavalli allo stato ebraico!

- Cosa ci fa un bel pesciolino rosso nell'acqua minerale?
- Semplice... l'idromassaggio!

- Devi mettere una giraffa in frigo come fai?
- Apri lo sportello del frigo e la fai entrare...

- Devi mettere un elefante in frigo come fai?
- Apri lo sportello del frigo, fai uscire la giraffa e fai entrare l'elefante...

- C'è una riunione tra tutti gli animali, chi manca?
- L'elefante che è ancora chiuso dentro al frigo...

- Devi passare un fiume dove vivono moltissimi coccodrilli come fai?
- Lo passi tranquillamente, i coccodrilli sono tutti alla riunione degli animali...

- Cosa fanno i grilli prima di andare a letto?
- Spengono le lucciole!

- Perché gli struzzi tengono la testa sotto terra?
- Perché le talpe guardano i film porno...

Un tale entra in un bar con la sua mascotte, una graziosa scimmietta. Mentre beve il suo caffe', la scimmietta inizia a saltare per tutto il bar, prende alcune olive sul bancone e se le mangia, poi fa lo stesso con le arachidi, poi si dirige verso il biliardo, prende la palla numero 8 e la ingoia. Il padrone del bar, stupefatto, si rivolge al cliente: "Ha visto cosa ha fatto la sua scimmietta?" "No, cosa?" "Ha ingoiato la palla numero 8 del mio biliardo!!" "Oh, non mi sorprende. E' molto dispettosa e mangia tutto quello che trova. Non si preoccupi, le pago la boccia e tutto il resto che la scimmietta ha mangiato" Cosi' fa e se ne va, con la scimmietta in spalla. Due settimane dopo, lo stesso cliente si ripresenta nello stesso bar. Ordina un caffe' e la scimmietta inizia ancora una volta a saltare per tutto il locale finche' non trova una ciliegia sul bancone. La guarda incuriosita, la prende, se la infila nel culo, poi la toglie e se la mangia. Il barista stralunato si rivolge al cliente: "E ora, ha visto cos'ha combinato la sua scimmietta?" "No, cosa?" "Si e' infilato la ciliegia nel culo, l'ha tolta e se l'e' mangiata!" "Oh, e' normale. Dopo aver ingoiato quella maledetta palla numero otto continua ancora a mangiare di tutto, pero' adesso prima controlla le misure"

Due pipistrelli appesi nella grotta. Uno chiede all'altro: - Qual è stato il giorno peggiore della tua vita? L'altro risponde: - Quel giorno che mi è venuta la diarrea...

Gli animali della foresta sono annoiati, non succede mai nulla. Allora per passare il tempo decidono di organizzare una gara di barzellette.
Per evitare i noiosi principianti, inseriscono una clausola crudele:
il giudice unico sarà la tartaruga. Se la tartaruga non riderà il concorrente sarà decapitato.
La scimmia è il primo coraggioso concorrente, e racconta una barzelletta sulle monache che fa ridere a crepapelle tutti i
convenuti, meno la tartaruga. E la decapitano.
Poi è la volta del leone, che racconta una barza sugli ubriachi. Di nuovo, tutti ridono tranne la tartaruga e il leone perde la testa.
Poi arriva l'elefante. Quando arriva a metà della barzelletta, si sente la tartaruga che inizia a ridere a crepapelle mentre grida: - Hahahaha, quella delle monache era bellissima!!!

Durante il diluvio universale, l'Arca cominciò a beccheggiare paurosamente, tanto che Noè si precipitò sottocoperta per vedere cosa stesse succedendo. Rimase sorpreso, notando che tutti gli animali si stavano accoppiando. Allora andò su tutte le furie e gridò:
- Fermatevi! Io vi ho salvato la vita ed é così che mi ripagate? Affondando l'arca?
Tutti gli animali gli obbedirono, ma poi, una volta calmatosi, Noè si rese conto che questo problema andava razionalizzato. Dopo aver riflettuto e trovata la soluzione, tornò sottocoperta e si rivolse ancora agli animali:
- Non posso obbligarvi a sopprimere i vostri istinti primari. Ho deciso che darò ad ogni coppia una tessera personalizzata, nella quale sarà riportato il giorno e l'ora in cui potrete fare l'amore.
E così fece, e in effetti il problema si risolse brillantemente. Dopo qualche giorno, lo scimpanzé cominciò a molestare la sua compagna dicendole ripetutamente:
- Preparati, perché mercoledì prossimo alle sedici soffrirai!
E così proseguì per diversi giorni, finché la sua compagna, fortemente irritata, si rivolse a Noè:
- Ascolti, Noè: lo scimpanzé mi sta molestando. Da giorni non fa che ripetermi di prepararmi, perché mercoledì alle sedici soffrirò. Io lo so cosa accadrà quel giorno, però non può andare a gridarlo ai quattro venti. Cosa diranno le mie amiche?
Allora Noè mandò a chiamare lo scimpanzé e gli chiese:
- Ascolta, scimpanzé, perché molesti così la tua compagna? E soprattutto, perché mai dovrebbe soffrire mercoledì alle sedici?
- Vede, signor Noè... il fatto è che purtroppo ho perso la mia tessera giocando a poker con l'elefante!!!

Una tartaruga si dirige verso il tronco di un albero e comincia a scalare, scalare e scalare, finché, dopo un'ora, raggiunge un ramo abbastanza alto dal quale decide di buttarsi a pancia in giù.
La tartaruga atterra su una montagnola soffice di foglie secche e non si fa niente, ma non contenta si dirige nuovamente al tronco dell'albero e ricomincia a salire, salire e salire, finché, raggiunto il ramo di prima si butta e atterra sulla montagnola di foglie secche.
Non contenta ripete l'operazione un'altra volta e un'altra volta ancora. Da in cima all'albero, due passeri stanno osservando la scena. Ad un certo punto, impietosito, uno dice all'altro:
- Tesoro, non ti sembra arrivato il momento di dirgli che è stato adottato?

Cinque uomini stanno vantando le doti dei loro cani: un ingegnere, un contabile, un chimico, un informatico ed un impiegato statale.
L'ingegnere:
- REGOLO... (il nome del cane) vieni qua!!!
Il cane trotterella al suo tavolo, prende dei fogli, una penna e disegna un cerchio perfetto, un quadrato e un triangolo. Tutti d'accordo che è una cosa incredibile. Ma il contabile dice che il suo cane può fare di meglio. Chiama il suo cane:
- BILANCIO... vieni qua e fai vedere quello che sai fare!!!
Il cane va in cucina e ritorna con una dozzina di uova e le divide in 4 gruppi di tre ciascuno. Tutti quanti sono d'accordo che di certo è meglio del cane dell'ingegnere. Ma il chimico afferma che ciò non basta.
- MISURA... vieni qua e mostra la performance che ti ho insegnato!
Il cane va in cucina, prende 1/2 litro di latte, una tazza da 1/4 di latte e la riempie senza versare una goccia. Tutti rimangono impressionati. Ma l'informatico però pensa di metterli tutti a tacere:
- DISCORIGIDO, vieni qua e fai vedere cosa sai fare!
Il cane accende il computer, controlla che non ci siano virus, manda una e-mail ed installa un nuovo gioco. E tutti, a questo punto, pensano che nulla di più possa essere fatto. Così i 4 uomini si rivolgono all'impiegato statale e gli dicono:
- Cosa sa fare il tuo cane?
L'impiegato statale chiama il suo cane:
- PAUSACAFFE', fai vedere!!!
Il cane salta sulle zampe, si beve tutto il latte, cancella tutti i files dal computer, si fa tutti e 4 gli altri cani, si lamenta per un forte mal di schiena dovuto a tutte queste azioni, invia un certificato medico e sta a casa 6 mesi...

Un cieco cammina al fianco del suo cane; improvvisamente il cane si ferma e fa la pipì sulla gamba del padrone. L'uomo, con molta calma, prende una caramella e fa per darla al cane. Un passante, che ha visto tutta la scena, dice al cieco:
- Ma scusi, il cane le ha pisciato sulla gamba e lei gli da pure una caramella?
E il cieco:
- Sì, sì, aspetta che gli trovi la bocca e vedi che pedata nei denti gli tiro!!!

Un contadino va in discoteca e comincia a ballare. Ad un certo punto gli si avvicina un tale che gli fa: - Che ce l'hai un po' d'erba? - Sì, perché pure tu c'hai li cuniji?

Due pulci escono da un cinema, una dice all'altra: - Andiamo a piedi o prendiamo un cane?

Un cacciatore mentre prende la mira per sparare ad un fagiano, viene distratto da numerosi "cip-cip".
Erano tre pulcini che camminavano in fila indiana tutti sporchi di cacca; il cacciatore sorvola un po' in quanto troppo impegnato per la sua preda.
Prende nuovamente la mira e viene nuovamente distratto, questa volta non dai pulcini, ma da un tale che da dietro un cespuglio gli fa:
- Scusi, avrebbe mica un fazzolettino di carta, che mi sono finiti i pulcini?

Che cosa ci fa un gallo davanti la macelleria? - Guarda le galline nude!!!

Legione Straniera: il comandante avvisa le reclute. Nel deserto ci sono tre pericoli da scampare per superare la selezione: i predoni, la carenza d'acqua e il ghiru-ghiru; per i primi due sapete come difendervi, per il ghiru-ghiru dovete sapere che è un serpente a strisce gialle e nere. Quando lo avvistate dovete prendere ogni singola striscia con le dita delle mani e dire:
- Striscia gialla, striscia nera, striscia gialla, striscia nera e gli infilate due dita nell'occhio! Non tornate rovinati o vi sbatto fuori.
Ritornano quasi tutti o depredati o mezzi morti dalla sete. Arriva infine l'ultimo tutto graffiato e rovinato. Il Comandante, stupito, gli chiede cosa gli fosse successo:
- Guardi, risponde mezzo morto, sono arrivati i predoni e li ho schivati nascondendomi dietro una palma; poi ero quasi morto di sete ma mi sono ricordato delle riserve d'acqua nascoste sotto la sabbia. A quel punto, su una roccia, chi ti vedo? Il ghiru-ghiru. Allora comincio: striscia gialla, striscia nera, striscia gialla, striscia nera e zacchete! Due dita negli occhi!!!
- E allora? - sbraita il Comandante.
- Ha mai provato a infilare due dita nel sedere di una tigre?

Un cavallo entra in un cinema, si dirige verso la bigliettaia e con fare disinvolto dice: - Un biglietto per favore! La cassiera gridando: - Mio Dio... un cavallo che parlaaa! - Non si preoccupi...dentro stò zitto!!

Un signore chiede al commesso di una ferramenta:
- Scusi vorrei una lima. Ed il commesso gli risponde:
- Una lima come? A legno, a ferro, grande, piccola?
Ed il tale:
- Mah... una lima qualsiasi, devo solo limare il becco al mio canarino...
- Ma guardi che lo uccide a limargli il becco!
- Lei non si preoccupi, non sono affari che la riguardano, mi dia una lima e basta!!!
Il commesso gli da una lima a ferro ed il signore se ne va. Dopo una settimana l'uomo della ferramenta incontra quel famoso signore:
- Allora come sta il suo canarino?
- Eh, purtroppo è morto...
- Io la avevo avvertita che sarebbe morto!
- Ma non è morto mica a limargli il becco... è morto quando l'ho stretto nella morsa...

Ai giardini pubblici, due persone si incontrano ognuna col proprio cane, il primo con un barboncino, il secondo con un'alano. Mentre i due padroni parlano distrattamente, accade l'incredibile, l'alano mangia il barboncino in un sol boccone. Il padrone del barboncino disperato si gira:
- Mamma mia... maledetto cagnaccio... che hai fatto!!!
Il padrone dell'alano cerca di tranquillizzarlo, ma lui:
- Quel barboncino mi è costato tre milioni!!!
E l'altro con tutta calma:
- Se è per questo il mio alano costa venti milioni!
Passa un po' di tempo e la scena ai giardinetti si ripete, stavolta il primo dei due si presenta con un pechinese, ma l'alano di nuovo ne fa un sol boccone. Disperato il padrone:
- Di nuovo! Ma allora ce l'ha con me! Questo pechinese mi è costato dieci milioni!
E l'altro tranquillo:
- Se è per questo il mio alano costa venti milioni!
Passa circa un mese e di nuovo i due si ritrovano ai giardinetti pubblici, stavolta il primo ha un bassotto. L'alano si avvicina al bassotto ed in un momento di distrazione dei padroni si avventa sul bassotto, ma questo si gira e sbrana l'alano. Il padrone dell'alano:
- Mamma mia! Il mio alano super addestrato! Mi era costato venti milioni!
E l'altro tranquillamente:
- Sapessi io che ne ho spesi cinquanta per fare LA PLASTICA AL COCCODRILLO!

Un giovane entra in un negozio di animali per comprare un pappagallo. Il proprietario del negozio gli fa:
- Guardi questo è l'unico esemplare che mi è rimasto. Un esemplare unico, eccezionale, pensi che fa le UOVA QUADRATE.
- Davvero? E mi dica... mi dica... parla anche?
- Eh... purtroppo sa solo tre parole...
- E cioè?
- ODDIO CHE DOLORE!!!

Un esploratore parte per l'Africa a bordo di un aereo, questo per una causa inspiegabile precipita in mezzo alla foresta. Dopo due/tre mesi, non vedendolo più ritornare, partono le spedizioni di soccorso. Finalmente lo trovano, anche se ridotto in condizioni pietose, e lo riportano a casa. Dopo che si è ristabilito un amico lo va a trovare:
- Allora... cosa ti è successo durante questi mesi nella foresta?
- Guarda questo non l'ho detto a nessuno, ma lo dico a te perché sei il mio migliore amico...
- Che c'è? Parla!
- Eh, vedi... nella foresta c'era un gorilla che... mi ha... beh... non so come spiegartelo... mi ha... violentato!
- Caspita! E lo dici così? Beh stai sicuro che non lo dirò a nessuno, rimarrà un segreto fra noi due!
- Grazie... sei proprio un amico...
Tre mesi dopo i due si rivedono:
- Ciao, allora come va?
- Eh sai... ripenso ancora al gorilla...
- Ancora con 'sta storia? Ma dai, te l'ho detto l'altra volta: di me ti puoi fidare, che non lo dico a nessuno... il gorilla non parla...
Con voce sdolcinata:
- Eh appunto, non parla, non scrive, non telefona... manco una cartolina!

Due amici si incontrano: - Pensa che ieri lo yorkshire della mia ragazza ha ucciso un mastino! - Porca miseria, e come ha fatto? - Gli è rimasto incastrato in gola!

Un elefante che sta camminando nella foresta passa inavvertitamente sopra ad un formicaio, ed uccide migliaia di formiche. Le formiche per vendicarsi gli saltano tutte addosso. L'elefante sentendosi un brulichio addosso si scrolla e fa cadere tutte le formiche tranne una che gli rimane attaccata sul collo. Tutte le altre formiche vedendo l'intrepida formica sul collo gli urlano in coro:
- Strozzalo, strozzalo, strozzalo...

Ci sono delle lumachine che vanno a fare un pic nic. Cammina, cammina dopo 50 anni arrivano, però si sono dimenticate il cavatappi a casa. Allora la più piccola dice:
- Vado io a casa a prendere il cavatappi, però voi non dovete mangiare finché non arrivo! OK?
Le altre lumachine accettano e attendono di buon grado l'arrivo della lumaca. Passa il tempo... 70 anni... 120 anni... 245 anni... sta cavolo di lumaca non arriva. Allora le altre, affamatissime, stanno per buttarsi sul cibo. Salta fuori la lumachina da un sasso e dice:
- E no, eh... se fate così non vado mica a casa a prendere il cavatappi!

Perche' il bue da' tante cornate contro i muri? Perche' vuole farsi la bua!

Due scampi si incontrano: "Ci vediamo stasera?". "No, non posso, sono invitato ad un cocktail!".

Noe' prima del diluvio fa salire sull'arca tutti gli animali a due a due. Arriva il leone con la leonessa, il cane con la cagna e cosi' via. Ad un tratto arriva un pesce da solo: "E tu chi sei?". "Il pesce sega!".

Quando si ama davvero le parole non servono (cosi' disse il pesciolino alla pesciolina).

Squilla il telefono a casa Papagnetti, ma non c'e' nessuno tranne il cane. Squilla, squilla, squilla, alla fine il cane si stufa e si arrampica al mobile del telefono, gli da' una zampata e rovescia la cornetta sul pavimento. Voce: "Pronto? ". Cane: "Bau!". "Pronto?! ". E il cane: "Bau! ". "Ma chi parla? Non si capisce niente! ". E il cane: "Bau! Bau! ". "Pronto! Non la sento bene! ". E il cane incazzato: "Bau! B come Bologna, A come Ancona, U come Udine! ".

Quanto costa questo pappagallo?
10 milioni, ma parla inglese, francese e tedesco.
E quest'altro? 20, ma in piu' parla anche latino e greco...
E quest'altro? 50! Ma quante lingue parla?
veramente non lo so, perche' non l'ho mai sentito parlare, pero' gli altri due lo chiamano professore!

"Dottore un cane mi ha morso un dito".
"E l'ha disinfettato?".
"No e' scappato subito!".

"Il mio cane e' cosi' intelligente che tuttele mattine mi porta Il Resto del Carlino".
"Ma lo fanno in tanti!".
"Si', ma io non sono abbonato!".

"Ma che bel cane, signora. Alano?".
"Mah, per cagare, caga...!".

"Ma perche' la gente dice che i gatti sono falsi, crudeli e traditori?" chiede una signora al marito.
"Perche' e' vero, gattina mia" risponde lui.

"Papa', ho visto il gatto con un uccello in bocca...".
"Si vede che e' meno schizzinoso di tua madre!".

"Signora, il suo cane mi ha morso, anzi mi ha morso due volte".
"Si', e' stato il ri...morso! ".

Un tizio viene fermato dalla polizia stradale in auto con il cane alla guida.
"Ma bene, fa guidare il cane!".
"Ma veramente io ho solo chiesto un passaggio!".

Un cane insegue un gatto che si nasconde in un buco.
Dopo un po' il cane fa: "Miaooo, miaooo", il gatto esce e il cane se lo mangia ed esclama:
"Al giorno d'oggi se non sai almeno due lingue non mangi!".

 

successiva