Questo sito non utilizza cookie di profilazione propri e non utilizza cookie di profilazione di terze parti. Abbiamo anonimizzato Google Analytics, il che ci permette di raccogliere statistiche senza farvi profilare. Da ogni pagina del sito potete accedere alla politica della privacy estesa.
Privacy Policy
Elenco Barzellette
Pierino



Titolo del Tema: "Descrivete un argomento con cento parole"
Svolgimento di Pierino: "Ieri mia madre è tornata a casa con un vestito nuovo. Le altre 89 parole le ha dette mio padre"

La maestra fa un giochino con i suoi allievi: - Allora... ditemi il nome di una cosa rotonda con tanti peletti! Luigi si alza e dice: - La pesca, signora maestra! - Bravo Luigi! - Il kiwi - risponde Maria. Poi si alza Pierino: - Le palle di Natale! La maestra lo guarda stupita e dice: - Ma Pierino... le palle di Natale sono si rotonde, ma non mi sembra che abbiano dei peletti! - Altro che! Natale togliti i calzoni, e mostra le palle alla signora maestra!!!

Pierino: "Cosa stai ascoltando? Ah, musica di tendenza?" Pierina:"Sì, di quella che dopo un po' tende a rompere!

IN FAMIGLIA -Pierino, perche' hai messo il giornale nel frigo? -Per avere notizie fresche!

La maestra a scuola, con l'avvicinarsi delle vacanze natalizie, pensa bene di parlare ai propri alunni del significato vero del Natale, cioè della nascita di Gesù Cristo: - Allora bambini, sapete che il Natale non è quella festa consumistica a cui noi tutti siamo abituati. Non è solo un giorno in cui si ricevono regali, rappresenta bensì la nascita di Nostro Signore Gesù. Gesù nacque in quel giorno e durante la sua vita fece tante cose buone. Poi infine morì sulla croce per tutti noi. Secondo voi dove si trova ora Gesù? Un bambino alza la mano e la maestra gli da la parola: - Per me Gesù è in cielo! Alza la mano una bambina e fa: - Per me Gesù è nei nostri cuori! E Pierino grida dal fondo dell'aula: - Lo so io! Lo so iooo! Gesù è in bagno!!! La maestra rimane sconcertata. Chiedendosi il perché di quella risposta, invita il bambino a spiegarne il motivo: - E perché pensi che sia in bagno? - Perché ogni mattino, quando mi sveglio, sento mio padre che prende a pugni la porta del bagno ed urla: "Cristo, è mai possibile che sei ancora lì dentro?!?"

Pierino tornò a casa da scuola felicissimo e suo padre gli disse:"hai vinto tu il premio bonta?" e Pierino: "si papà, però per ottenerlo ho dovuto fare a pugni!

-Pierino, qual e' l'animale che inquina di meno? - La marmotta catalitica, maestra!

Un bambino torna a casa dal primo giorno di scuola e chiede a sua madre, "Mamma, cosè il sesso?" Sua madre, che crede in tutte le moderne teorie educative, gli da una spiegazione dettagliata su tutti gli aspetti dello spinoso soggetto. Quando ha finito, il bambino tira fuori un modulo di iscrizione che ha portato a casa da scuola e dice, "Si, va bene, ma come faccio a far stare tutto in questo quadratino?"

A scuola la maestra: "Dimmi, Pierino, la grande famiglia dei viventi si divide in mammiferi, e poi...?" Inoltra Pierino: "Babbiferi e figliferi..."

Analisi logica Pierino: soggetto,cade: predicato, nella pozzenghera: figura di merda.

Squilla il telefono. Il piccolo Pierino si arrampica sulla sedia e risponde:
- Pronto chi sei?
- Ciao bambino c'è la tua mamma?
- Mamma e papà non sono in casa, c'è solo mia sorella...
- Va bane passami tua sorella...
Il bambino sparisce e dopo un po' torna esclamando: - Mi spiace, ma non riesco a sollevarla dalla culla...

Pierino torna a casa. -Mamma sono stato bravissimo; ho risposto bene alla prima domanda del maestro. -Ah,bene.Che cosa ti ha chiesto? -Come mi chiamo.

Pierino piange disperatamente, e la mamma gli chiede perché:
- Al babbo è caduto il martello sul piede...
- Capisco, Pierino, ma non è una cosa così grave da piangerci sopra, caro.
- Infatti io mi ero messo a ridere...

La maestra cerca di spiegare alla classe che cos'è un miracolo.
- "Vi faccio un esempio. Un turista a New York va a visitare Empire State Building. Sapete, è uno dei più alti grattacieli del mondo, oltre 300 metri in altezza. E mentre il turista ammira il panorama di New York, scivola e cade giù. Immaginatevi, 300 metri di altezza. E non gli succede niente. Nessuna ferita, nemmeno un graffio. Che cos'è? Dai Pierino, rispondi tu."
- "E' la fortuna."
- "Aspetta un attimo Pierino. Lo stesso turista sale ancora sull'ultimo piano, scivola e cade giù di nuovo senza farsi nemmeno un graffio. Pensaci bene Pierino, 300 metri di altezza."
- "E' una fortuna pazzesca."
- "Ah, Pierino, Pierino. Ascolta mi bene. Lo stesso turista, ripeto, lo stesso, sale ancora sull'ultimo piano, scivola e cade giù, terza volta Pierino, senza farsi nemmeno un graffio. Pensaci bene Pierino, 300 metri di altezza, è caduto tre volte e nemmeno un graffio. Questo è un ..."
- "E' un'abitudine, signora maestra!"

Un giorno Pierino torna a casa e chiede alla mamma: "Mamma, il nonno e' un meccanico?".
La mamma perplessa per la domanda risponde:"Certo che no!".
E Pierino ribatte: "E allora cosa ci fa sotto l'autobus?".

Pierino: mamma, mamma; è arrivato il nonno.
Mamma: sì Pierino; fallo accomodare.
Pierino: sì! che vuoi accomodare!! ormai è ora di cambiarlo

"Pierino, se continui a masturbarti perderai la vista!". "Papa', guarda che sono da quest'altra parte!".

Domanda di fisica a scuola a Pierino: "Cosa succede quando un corpo si immerge nell'acqua?".
"Suona il telefono!".

"Pierino, dove vivevano gli antichi Galli?". "Negli antichi pollai!".

La maestra in aula: "Vi pongo un problema: sul ramo di un albero ci sono otto uccellini; arriva un cacciatore, spara e ne abbatte tre; quanti uccellini rimangono? Prova tu, Giuseppe". E Giuseppe: "Mah, secondo me ne rimangono cinque!". "E tu, Pierino? Secondo te, quanti uccellini rimangono?". E Pierino: "Secondo me, non rimane nessun uccellino!". E la maestra: "Nessuno? E perche'?". "Perche' se il cacciatore spara e uccide tre uccellini, gli altri volano via, e non ne rimane nessuno". La maestra: "No, Pierino, la risposta e' sbagliata. Pero' il tuo ragionamento mi piace!".
- Allora Pierino chiede di poter fare lui una domanda alla maestra e chiede: "Sedute su di una panchina ci sono tre donne che stanno mangiando tre coni gelato. La prima lo sta mordicchiando, la seconda lo sta leccando e la terza lo sta succhiando. Quale delle tre donne e' sposata?". La maestra e' scandalizzata, ma dopo insistenza di Pierino risponde: "Mah., vediamo... qual' e' quella sposata... forse.... quella che succhia il gelato?". E Pierino: "Sbagliato! E' quella che ha la fede al dito. Pero' il suo ragionamento mi piace!"

Nel piccolo villaggio nel pieno della jungla africana e' arrivato il famoso cacciatore bianco Felipe. Fa presto amicizia con il locale Pierino, un ragazzino negretto, simpatico, ma con l'handicap di essere balbuziente. Un giorno sono seduti sotto una palma, quando si avvicina un leone. Il Pierino lo vede e si mette a gridare: "Le.. le.. le..". Il leone si avvicina paurosamente e silenziosamente: e' chiaro quali sono le sue intenzioni. Il Pierino continua a gridare: "Le... le... le...". Proprio quando il leone sta per fare l'ultimo salto, il cacciatore avvisato dalle grida del Pierino locale si gira, vede il leone e gli spara salvando tutti. Viene indetta una grande festa per festeggiare Pierino e il cacciatore. Grandi bevute e Hurra. Ad un tratto Pierino grida: "Hip... hip.. hip...". E tutti: "Hurra". Pierino continua: "Hip... hip... hip.." e tutti "Hurra". E tutti furono travolti e mangiati dagli ippopotami!

Tema: passa il treno
Pierino svolgimento: e io mi scanso.
Maestra: Pierino, se fai cosi` io ti boccio !
Pierino: Meglio essere bocciati che schiacciati dal treno.

"Pierino, dove abbonda la segala?". "Dove manca la figala!".

La nonna va a prendere il piccolo Pierino, suo nipote, all'uscita da scuola e gli chiede cosa la maestra gli abbia insegnato. E Pierino: "Educazione sessuale. Ci ha insegnato cos'e' un pene, la vagina, come avviene la fecondazione... ". La nonna rimane shockata, ma non ribatte. Arrivata a casa dice tutto alla figlia che non appare scandalizzata: "Ma mamma, siamo oramai al 2000. L'educazione sessuale fa parte del programma di studi!". Arriva la sera e la cena e' pronta. La mamma dice alla nonna di andare a chiamare il piccolo. La nonna entra nella camera di Pierino senza bussare e lo trova che si sta masturbando con gran vigore e allora gli dice: "Senti, Pierino, quando hai finito il compito a casa vieni a mangiare che' la cena e' pronta! "

Pierino al babbo: "Papa' cos' e' la politica?".
Il papa': "Vedi Pierino, non e' facile da spiegare cos' e' la politica, ma posso provare con un esempio: io porto a casa i soldi quindi sono il capitalismo, tua madre li amministra quindi e' il governo, la cameriera e' la classe operaia, tu che brontoli sempre che vuoi una paghetta piu' alta sei il sindicato, e la tua sorellina e' la generazione futura".
Quella stessa notte Pierino viene svegliato dal pianto della sorellina che si era fatta la cacca addosso. Decide quindi di andare a svegliare la madre e mentre va verso la camera dei suoi, sente dei rumori provenienti dalla stanza della cameriera, sbircia nella serratura e vede suo padre a letto con la cameriera, e ad un tratto ha l'illuminazione: "Ho capito cos'e' la politica : il capitalismo si fotte la classe operaia, il governo dorme e i sindacati stanno a guardare, mentre le generazioni future sono nella merda fino al collo!!".

"Papa', i drogati sono fatti come noi?". "No, Pierino, di piu', molto di piu'!".

"Pierino, fammi un esempio di frase FATTA". "Io mi drogo, tu ti droghi, egli si droga...".

-pierino dove si lava una foca?
- nel bodè signora maestra
- ma pierino non si dice bodè
- se è per quello, signora maestra, non si dice neanche foca.

Sai, mamma, - dice Pierino- oggi abbiamo imparato tante parole che non conoscevamo! - Bravi, come avete fatto? - Abbiamo messo delle puntine sulla sedia del maestro...

Pierino, fammi un esempio di verbo al presente e di uno all'imperfetto... - Mio zio e mio cugino. - Ma cosa stai dicendo? - Sì... mio zio si chiama Guido e mio cugino Gustavo!