Questo sito non utilizza cookie di profilazione propri e non utilizza cookie di profilazione di terze parti. Abbiamo anonimizzato Google Analytics, il che ci permette di raccogliere statistiche senza farvi profilare. Da ogni pagina del sito potete accedere alla politica della privacy estesa.
Privacy Policy
Elenco Barzellette
Varie 5



Un uomo di novant'anni è seduto su una panchina del parco e piange a dirotto. Gli si avvicina un giovane che gli offre il suo appoggio. Tra le lacrime il vecchio gli racconta la sua storia.
"Sono innamorato di una donna di 25 anni."
"Cosa c'è di male?"
Singhiozzando "Tu non capisci....Ogni mattina, prima che lei vada al lavoro, facciamo l'amore. A mezzogiorno lei torna a casa, facciamo di nuovo sesso, poi mi cucina il pranzo. Al pomeriggio, lei fa un break al lavoro, corre a casa, mi fa un bocchino, il migliore che un uomo possa desiderare...."
Il vecchio non ce la fa più, comincia a piangere sempre più disperato.
"io non capisco", fa il giovane, "mi sembra che abbiate una relazione magnifica. Allora perché piange?"
Tra le lacrime, "Ho dimenticato dove abito".

Al bar: "Se mescola cosi' il caffe' perde l'aroma". "Che mi frega, tanto io sono della Lazio!"

Un giocatore di golf colpisce la pallina e questa schizza via scomparendo fuori del campo. Poco dopo compare il direttore del club: "Ma lo sa che cosa ha combinato? La pallina e' uscita dal campo colpendo in un occhio un ciclista che ha perso il controllo della sua bici finendo sotto una macchina".
"Oh, mio Dio e ora cosa faccio?".
Ma il direttore del club continua: "Ma non e' finita qui. L'auto dopo aver travolto il ciclista e' uscita fuori strada schiantandosi contro un albero: 4 morti!".
"Oh, mio Dio e ora cosa faccio?".
E il direttore continua ancora: "Ma non e' finita qui. Un autobus, per evitare l'auto e' precipitato dalla scarpata: 62 morti!". "Oh, mio Dio e ora cosa faccio?".
E il direttore continua: "E non e' finita qui: nel fondo della scarpata c'e' la ferrovia; in quel momento passava il treno che
e' deragliato: 150 morti!".
"Oh, mio Dio e ora cosa faccio?". E il direttore del club: "TIRA PIU' PIANO!".

LE REGOLE PER GIOCARE A GOLF SUL LETTO:
1. Ogni giocatore dovrebbe avere il suo equipaggiamento, di solito due palle e una mazza.
2. Il gioco deve essere approvato dal proprietario della buca.
3. Al contrario del golf all'aperto, lo scopo e' di far entrare la mazza nel buco e non le palle.
4. Per un gioco migliore, la mazza deve avere una rigida impugnatura. Il proprietario della buca puo' controllare prima
del gioco l'effettiva rigidita' dell'attrezzo.
5. Il proprietario della buca si riserva la possibilita' di accorciare la mazza per evitare danneggiamenti alla buca stessa.
6. Lo scopo e' di effettuare tutti i tiri necessari al proprietario della buca per essere soddisfatto del gioco. Un fallimento in questo caso potrebbe risultare in un divieto ad effettuare altre partite.
7. E' considerata maleducazione giocare appena arrivati alla buca. Il giocatore con un po' di esperienza normalmente ammira prima l'intero campo di gioco, facendo attenzione ai bunkers.
8. I giocatori sono avvertiti di non menzionare altre buche su cui hanno giocato o stanno giocando al proprietario attuale. E' stato rilevato un possibile danneggiamento dell'equipaggiamento del giocatore in caso di arrabbiature del proprietario. 9. Si prega i giocatori di avere indumenti anti pioggia, per ogni evenienza.
10. I giocatori non si devono aspettare di avere la buca sempre pronta per giocare. Alcuni possono restare imbarazzati
se e' temporaneamente in riparazione. Si avverte i giocatori di avere molto tatto in queste situazioni. I giocatori piu' esperti trovano diversi modi di giocare in questi casi.
11. I giocatori sono avvisati di ottenere il permesso del proprietario prima di fare la nona buca retro.
12. Il gioco lento e' preferito. Comunque il proprietario puo' richiedere ai giocatori una velocita' piu' elevata, a causa di forza maggiore.
13. E' considerata un'ottima performance, tempo permettendo, di giocare la stessa buca piu' volte nella stessa partita.
14. Il proprietario della buca e' la sola persona che puo' giudicare chi sia il miglior giocatore. N.B.: Si avvisano i giocatori di pensarci due volte prima di diventare membro di una buca. Nuove regole possono essere introdotte o le vecchie modificate dal proprietario. Per questo molti giocatori preferiscono ancora giocare diverse buche.

Campionati internazionali di nuoto per handicappati: sulle pedane sono tutti pronti, chi senza un braccio, chi senza un gamba; nell'ultima corsia c'e' anche uno fornito della sola testa. Viene data la partenza e tutti scattano, anche la testa, ma questa malgrado gli sforzi rimane ai blocchi di partenza. Alla fine della gara tutti guardano la testa che ancora galleggia vicino al suo blocco di partenza. Un commissario la prende e le chiede cosa e' successo:
"Ci ho messo 20 anni ad imparare a nuotare con le orecchie e oggi uno stronzo mi ha messo la cuffietta!".

Brucia un albergo dove una signora con il suo piccolo di pochi mesi sta passando le vacanze. Unica via di scampo e' la finestra, ma e' al 10° piano. Fra la folla accorsa di sotto c'e' Dino Zoff, famoso portiere della nazionale. Tutti urlano: "Signora, lanci il bambino! C'e' Dino Zoff che lo prendera' al volo".
Quando ormai le fiamme incalzano la signora, dapprima titubante, si decide a lanciare il bambino. Bravissimo Dino Zoff con un tuffo eccezionale lo prende ... poi lo fa palleggiare due volte a terra e lo rinvia al centro del campo!.

Tre messicani stanno facendo la siesta. Il primo, per rompere la monotonia: "Amigos, conosco un nuevo giocos. Occorrono una mazzas, le palles e un bucos. Io metto la mazzas!". Il secondo: "Io metto le palles!". Il terzo: "Io non giocos!!".

Mi hanno regalato degli sci d'acqua, ma non riesco a trovare un lago in discesa.

Il maestro disse Kung ... e Kung fu.

Il pugile: "Come vado?". L'allenatore: "Se l'ammazzi fai pari".

Pugili. Il KO del pugile dilettante: i dolori del giovane Welter.

Il rugby e' una buona occasione per tenere lontani trenta energumeni dal centro della citta'.

Una troupe televisiva sta intervistando i passanti sul loro sport preferito. Risponde il primo: "Il mio sport preferito e' il calcio". E l'intervistatore: "E cio' nonostante quello che ci sta dietro? Le scommesse clandestine, le partite comprate, ecc?". E l'uomo risponde: "Si', si', nonostante queste cose mi piace". L'intervistatore quindi fa la stessa domanda ad un altro passante che risponde: "Il mio sport preferito e' l'ippica". E l'intervistatore: "E questo nonostante quello che ci sta dietro? Il sottobosco illegale, il denaro riciclato, ecc? ". E anche questo intervistato risponde: "Si', si', nonostante tutto mi piace". Passa un terzo passante, un vecchietto e l'intervistatore gli fa la solita domanda.
Il vecchietto risponde subito: "Il mio sport preferito e' ... la gnocca".
E l'intervistatore: "E le piace nonostante quello che ci sta dietro? ".
E il vecchietto: Si', si', anzi quello che ci sta dietro mi piace ancora di piu'! ".

Una discussione tra amici al bar.
Dice il primo: "Sapete, da sposato mi piacerebbe avere 5 figli maschi, tutti belli alti, immaginate che squadra di pallacanestro".
Risponde il secondo: "Scherzi? 11 maschietti agili e veloci, una vera squadra di calcio, gli darei subito il mio nome! ".
Il terzo: "E no ragazzi, 15 uno piu' grosso dell'altro, l'equipe di rugby piu' forte del mondo".
Interviene infine il quarto: "Cari amici, io per conto mio mi accontenterei di 18 femminucce ... ".
Gli amici in coro: "E cosa ci faresti?!? ".
"Semplice, un campo da golf!!! ".

E' nato con la racchetta in mano (e' cosi' bravo!). Per la mamma fu un parto molto difficile.

"In Brasile ci sono solo puttane e calciatori".
"Ti ricordo che mia moglie e' brasiliana!".
"Aahh... e in che squadra gioca?".

Incontro provinciale di boxe. Primo round.
Dall'angolo il 'secondo' grida al suo pupillo: 'Ah, Giova'! Daje cor destro!". Il pugile tira un destro terribile e l'avversario va a terra.
Secondo round.
Dall'angolo ad un certo punto il 'secondo' grida: 'Ah, Giova'! Daje cor sinistro!". Il pugile sferra un gran sinistro e l'avversario crolla di nuovo a terra.
Terzo round.
Il 'secondo' grida: "Ah Giova'! Daje un gancio!". Il pugile fa partire un bel gancio che centra l'avversario che va nuovamente a terra.
A questo punto lentamente si rialza, va all'angolo dove c'e' il 'secondo' e gli dice: "Ah, fijo de 'na gran mignotta; te voj fa' li cazzi tua!".

Narra la leggenda che un giorno Carl Lewis si sia presentato a uno dei circoli di golf piu' esclusivi degli USA , dove i negri non erano ammessi. Il segretario, che non l'aveva riconosciuto, gli fece presente che non poteva accogliere la sua domanda, ma lo informo' che a dieci minuti di strada c'era un altro circolo dove sicuramente l'avrebbero iscritto. "Ma io sono Carl Lewis" disse il nostro atleta. Oh, mi scusi Mr. Lewis, non l'avevo proprio riconosciuto. Allora per
lei il circolo e'... a 5 minuti!

Pasquale e' veramente disperato, infatti si trova sul bordo di un altissimo viadotto, pronto a gettarsi nel vuoto. Ad un tratto una voce: "Uomooo... qual e' il tuo nomeee?". "Mi chiamo Pasquale". "Pasqualeee ... cosa stai per fareee ?". "Sto per suicidarmi ... ma tu chi sei? Vai via! lasciami con il mio dolore". "Sono il diavolooo, e posso offrirti quello che vuoi se mi venderai la tua animaaaa ed il tuo culoooo". "Allora si', voglio essere finalmente ricco, voglio avere una nuova famiglia, il contemporaneo successo con le donne, e potermelo godere per almeno 20 anni... ". "Va beneee Pasqualeee, spogliatiii!". Pasquale si spoglia per meta' ed offre il suo culo al Diavolo. Dopo un po', tra gli strazianti lamenti di Pasquale la voce chiede: "Pasqualeeee, dimmiiii, quanti anni hai?". "Ahi, ahi! Ho 45 anni... ". "E tuuu , Pasqualeeee, a 45 anni credi ancora al diavolo?? ".

Bambino cinese: "Mamma che cos'e' un flocio?" "Un flocio...e' un pedelasta". "Mamma che cos'e' un pedelasta?. "Un pedelasta e' un uomo con una malattia inculabile!".

Un finocchio entra in una farmacia e chiede: "Mi darebbe un dentifrocio?". E il farmacista: "Forse vorrebbe anche uno scazzolino!".

Un frocio si sta inculando un altro frocio e gli dice: "Sai, ho l'AIDS!". "Nooo!!". "Stavo scherzando! Dicevo solo per farti stringere di piu' il culo!".

Invertito: uno che si diverte alle tue spalle.

Due gay si ritrovano dopo tanto tempo che non si vedono. Dopo i soliti convenevoli uno propone: "Dai, andiamo a giocare in onore dei vecchi tempi. Facciamo una partitina a scherma!". "Ma non ho ne' tuta ne' spada!". "Usiamo i cazzi!". I due si appartano, si spogliano e iniziano ad andare di cazzo. [qui sarebbe bene mimare i movimenti dei due tipi]. Zip, zap, le spade sfiorano i corpi... "Ahi! Mi hai ferito" dice uno. "Uch! Mi hai colpito" replica l'altro. Dopo un po' di colpi subiti uno dice: "Ahh.... mi hai ucciso!" e voltandosi di spalle a 90° dice: "Finiscimi!".

Un signore con tendenze gay esce a mezzanotte da un cabaret del centro, si dirige in una zona frequentata da barboni, ne vede uno addormentato, cerca di svegliarlo, ma non riuscendoci, gli abbassa i pantaloni e lo incula. Poi pentito del suo gesto gli lascia un biglietto da 100.000 e se ne va. La mattina dopo il barbone trova il biglietto, va al bar li' vicino, entra e dice: "Un bicchiere di lambrusco a tutti; pago io". La notte successiva il signore esce dal cabaret, ritorna dal barbone profondamente addormentato, lo incula e gli lascia ancora un biglietto da 100.000. La mattina dopo il barbone va al bar e dice ancora: "Un bicchiere di lambrusco per tutti. Offro io". E cosi' tutte le notti per 20 volte. Finche' il ventunesimo giorno il barbone al suo risveglio trova il solito biglietto da 100.000, entra al bar e il barista lo precede dicendo: "Un bicchiere di lambrusco per tutti ?". E il barbone: "No, oggi basta col lambrusco; sono 20 giorni che lo prendo e, non so che cos'ho, ma ho un gran male al culo! "

C'era un gay cosi' brutto che era costretto a uscire con le ragazze!

Caserma. Il cappellano militare nel giro di pochi giorni riceve la confessione di numerosi soldati che gli rivelano: "Sono stato con la Rosina!". Quando il cappellano si rende conto che la faccenda e' troppo diffusa rivela tutto al capitano, il quale decide di radunare tutto il plotone e rivolge la temuta domanda: "Chi e' andato con la Rosina faccia un passo avanti!". Tutti, tranne uno, fanno un passo avanti. Il capitano allora si rivolge all'unico soldato che non si e' mosso e si congratula con lui: "Bravo! Come ti chiami?". "Giacomo La Rosina".

Un tale entra in un bar tutto triste e chiede un whisky. Il barista vedendolo cosi' triste chiede: "Problemi?". Il tizio risponde: "Ho appena saputo che mio cugino e' frocio". Beve e se ne va. Dopo un paio di giorni ritorna ancora piu' triste e chiede un doppio whisky. Il barista chiede: "Ancora problemi?". E quello risponde: "Ho appena saputo che mio fratello e' un frocio". Beve e se ne va. Ritorna dopo qualche giorno e chiede una bottiglia di whisky. Il barista ormai stufo: "Ma non c'e' nessuno nella tua famiglia a cui piacciano le donne?". E l'altro: "Si', mia sorella!".

Due uomini conviventi vivono in un appartamento senza telefono, senza televisione e senza radio. Un giorno uno dice all' altro: "Tieni queste 50.000 lire e compra una radio dal marocchino che trovi al mercato". L'altro le prende e va. Lungo la strada trova una puttana e le da' le 50.000 per trombare. Finito va dal marocchino e cerca di convincerlo a regalargli una radio perche' i soldi non ce li ha piu'. Il marocchino gli dice che e' pronto a regalargli la radio se si fa inculare. Il tizio a malincuore accetta e finito il lavoretto il marocchino gli da' un pacchetto. L' uomo va a casa e da' il pacchetto al suo convivente e mentre questo lo scarta va al bagno per pulirsi. Il convivente scartato il pacchetto trova un mattone e dice all' altro: "Te lo hanno messo nel culo!". E l' altro: "Lo hanno gia' detto alla radio?!".

Due gay vedono passare una donna stupenda e provocante (minigonna, camicia trasparente, ecc). Uno dei due dice all'altro: "Lo sai, Alfonso, ci sono dei giorni che vorrei essere lesbica...".

Una grossa petroliera lascia il porto per il suo lungo viaggio che durera' mesi e mesi. A bordo il capitano, il secondo ufficiale alla sua prima lunga traversata e 300 marinai ... e nessuna donna. Gia' dopo pochi giorni il secondo ufficiale si lamenta della mancanza delle donne: "L'avevo detto che dovevamo imbarcare anche qualche donna. E ora come faremo a resistere tanti mesi?". Il capitano lo consola: "Non si preoccupi! In caso di necessita' abbiamo il cuoco cinese". "Ma che scherziamo? Io sono un uomo vero!". Cosi' il secondo ufficiale resiste per le prime settimane, ma alla fine torna dal capitano e gli dice: "Ok, non ce la faccio piu'! vada per il cuoco cinese, pero' a patto che non lo sappia nessuno". E il capitano: "Beh, proprio nessuno non e' possibile. Lo sapranno almeno in sette". "E perche' in sette?". "Eh si': io, lei, il cuoco cinese ... e i quattro che lo tengono fermo!".

Billy, amante gay di Benny, per fare un regalo a Benny, si fa tatuare BB sulle chiappe e poi corre a farsi ammirare dal suo amichetto. Questi gli chiede: "E chi e' BOB ?".

Due gay giocano a nascondino: "Se mi trovi mi puoi violentare; se non mi trovi sono nell'armadio".

"Mi scusi, ma secondo lei quello che sta arrivando e' un uomo o una donna?". "Ma quello e' mio figlio!". "Ma guarda che gaffe. Proprio alla madre dovevo chiederlo!". "Ma io sono il padre!".

Un muto cerca disperatamente un dottore che lo guarisca dal suo handicap. Un giorno gli dicono che esiste un dottore che per questa malattia fa miracoli e cosi' lo va a trovare. Spiegato il suo problema al dottore questi gli ordina di spogliarsi nudo e di piegarsi in avanti. Pur non comprendendo il perche' della richiesta il muto esegue le indicazioni del dottore e non appena si trova nudo sente un enorme membro che lo incula, per cui urla: "Aaaaahhh!". Il medico allora: "Bene, mio caro, ora potete rivestirvi ... e tornate domani per la B".

Dante e Virgilio girano per l'Inferno. Arrivano al girone dei sodomiti dove si vedono i dannati che camminano sulla sabbia infuocata sotto una pioggia di fuoco. Mentre Dante sta passando arriva un diavolone che lo piglia per il colletto e lo sbatte sotto la pioggia di fuoco. "Ahi! -grida Dante uscendo di corsa - non vedi che sono Dante?". Ma il diavolone lo ripiglia e lo sbatte nella sabbia rovente. "Ahia! -urla Dante- diglielo tu Virgilio che io sono Dante!". Ma il diavolone imperturbabile: "Non importa, "dante" o "prendente" la pena e' la stessa!".

Un tizio appena morto va all'inferno, incontra Satana alla reception e gli chiede: "Mi scusi ma perche' sono qui, credo di aver condotto una vita regolare... ". Nel frattempo mentre Satana controlla sfogliando il librone con tutti gli arrivi, il tizio chiede: "Come la si passa qui? ". "Bah, niente di eccezionale, dimmi da vivo eri un drogato?". "Beh si' qualcuna, ma niente abusi". E Satana: "Sappi che qui il lunedi' ci si spara dei gran cannoni da mane a sera". "Mica male!". Satana continua: "Dimmi un po', eri uno beone?". "Mah, sa com'e' il cicchetto, si'... mi piaceva bere". E Satana: "Al martedi' qua siamo ubriachi da mane a sera". "Mica male, chissa' che allegria!". Nel frattempo Satana continua a spulciare il librone degli arrivi. "Allora?". E Satana continua: "Dimmi un po' sulla terra eri un culattone? ". "No! No! Assolutamente!". Satana chiudendo il libro di scatto gli dice: "Non credo che ti piacera' il mercoledi'... ".

Un signore e' seduto alla terrazza di un caffe'. All'improvviso si gira verso un ragazzo li' vicino e gli dice: "Vedete quell'incrocio li' sotto. Fra 30 secondi avverra' un incidente" e gli descrive nei minimi particolari la dinamica dell'incidente. In effetti 30 secondi dopo tutto avviene come aveva predetto il signore. Il ragazzo rimane allibito, e si domanda come cio' sia possibile. Il signore gli dice: "Io sono un veggente, per me e' molto facile, ma se anche voi volete divenirlo ve lo posso insegnare al giusto prezzo". Naturalmente il signore accetta e il veggente gli da' appuntamento per la sera dopo a casa sua. La sera dopo avviene l'appuntamento. Dopo aver pagato la cifra convenuta il veggente dice: "Bene, cominciamo. Spogliatevi completamente nudo". Il ragazzo un po' perplesso comunque obbedisce. "E ora chinatevi appoggiandovi alla tavola e flettete leggermente le ginocchia". "Ma, ma, ma, voi mi state per inculare!". "Bene, ecco, vedete, comincia a funzionare!".

Su un tram affollato un signore timido sferra una manata alle chiappe di una bionda prosperosa che si volta e gli molla un ceffone: "Porco, si vergogni!". L'omino si sente sprofondare dalle vergogna sotto gli occhi dei passeggeri, ma al capolinea l'autista a tu per tu gli dice: "Ho visto tutto! Lei e' un bel porco! Comunque puo' vendicarsi perche' quella e' una puttana. Se lei questa notte va sui viali, la abborda e per 50.000 mila lire puo' infilarglielo nel culo: basta chiederlo!". L'omino, deciso a vendicarsi, quella notte va sui viali con la sua auto dopo aver indossato per non farsi riconoscere una barba finta. Trovata la bionda si avvicina, abbassa il finestrino e mormora: "Quant'e' ?". "50.000 cocco!" esclama la mignotta. "Ma... compreso il didietro!". "Naturalmente!" conferma la mignotta salendo in auto. Una volta appartati, l'omino si incula la puttana, paga la cifra pattuita e non riuscendo a trattenere la propria soddisfazione si strappa la barba finta dicendo: "Devo confessarle una cosa: io oggi ero nel tram!". A questo punto la mignotta togliendosi la parrucca bionda ribatte: "Anch'io devo confessarle una cosa: IO, SONO L'AUTISTA DEL TRAM!".

Due amici si incontrano e uno dice all'altro: "Sai, l'altro ieri ero a Venezia, e dopo esser uscito di sera dall'albergo, comincio a sentire dei passi alle mie spalle. Continuo a camminare e questi passi continuano a seguirmi. Giro giro e giro e alla fine mi trovo in un vicolo cieco, allora mi giro e vedo che un omone gigantesco che ad un tratto tira fuori un cazzo lungo, enorme ... e per fortuna che me lo ha messo in culo, perche' se me lo dava in testa mi accoppava".

Un tizio passeggia da solo al buio nel bosco. Incontra un altro signore che gli chiede: "Ma non hai paura ad andare in giro di notte nel bosco tutto solo?". E l'altro: "Perche' che rischio c'e'?". "Ma non hai sentito alla radio che sono scappati dal vicino manicomio due maniaci sessuali?". "E li hanno presi?". E il signore, dando una pacca sul culo al tizio: "Uno no, bel morettino!".

Un uomo e' in vacanza in un'isola tropicale, quando un giorno, allontanatosi dalla zona abitata, cade nelle sabbie mobili. Poco dopo quando le sabbie gli sono arrivate alle ginocchia passa un indigeno e lui chiede aiuto: "Per favore, mi salvi!". E l'indigeno: "Ti salvero' se prima ti fai succhiare l'uccello". "Ma sei un porco! Mai e poi mai! Tanto prima o poi passera' qualcun altro". L'indigeno quindi se ne va e poco dopo infatti passa un secondo indigeno. Il turista, che ora ha la sabbia fino alla vita, urla: "Per favore, mi salvi!". L'indigeno pero' gli risponde: "Ti salvero' se mi succhi l'uccello!". Anche stavolta il turista risponde indignato: "Mai, brutto sozzone. Tanto qualcun altro passera' ". Passano le ore e oramai il turista ha la sabbia fino al collo. Finalmente passa un terzo indigeno: "Per favore, salvami, sto affondando. Faro' qualsiasi cosa per te, anche un bocchino!". E l'indigeno, premendogli la testa ancor piu' nella sabbia con un piede, gli grida: "E allora muori, brutto pederasta!".

Due gay sono fermi su un'area di servizio di una autostrada. Ad un tratto uno si apparta in una zona vicina per un suo bisogno e poco dopo ritorna tutto agitato chiamando l'amico: "Robertoooooo !! Vieni presto! Il nostro bambino e' nato, sta piangendo!". Roberto va a vedere cosa diavolo stia blaterando il suo compagno: "Si' ... mi sa che hai appena cagato su un rospo !".

Tre bifolchi fanno un viaggio a Parigi e, essendo la citta' troppo grande da visitare, decidono di separarsi e di raccontarsi poi alla sera le rispettive esperienze. I tre si separano e, la sera, si ritrovano e si raccontano. Il primo: "Bello, molto bello. Pensate che camminavo lungo un viale, quando ho visto una grossa insegna: MANICURE. Boh? Sono entrato, mi hanno fatto un po' male, ma guardate qua che mani!!". Gli altri annuiscono. Il secondo: "Anch'io, passeggiando, ho visto un cartello: PEDICURE. Sono entrato, mi hanno fatto un po' male, ma i miei piedi ora sono perfetti!". Gli altri chiedono al terzo: "E tu?". "Mah... anch'io ho visto una porta... c'era scritto PEDERASTI. Sono entrato, mi hanno fatto un po' male, ma ora cago di una meraviglia!". 66. Due finocchi non sanno come passare il tempo e quindi decidono di giocare agli indovinelli. Dice il primo: "Senti un po', giochiamo agli indovinelli: io ti faccio una domanda, se indovini mi inculi, se sbagli ti inculo io". L'altro accetta. Il primo, che era piu' finocchio dell'altro, decide di fare indovinare l'altro per farsi inculare: "Qual e' quell'animale con i baffi e la coda, che gira di notte sopra i tetti e fa miao?". L'altro, porgendo il culo: "Il coccodrillo!". E il primo, porgendo anch'egli il culo: "Indovinato!".

Un signore scende in albergo in una citta' straniera e discretamente chiede al portiere compagnia per la sera specificando che vuole una puttana bravissima, colta e bella, in pratica il meglio sulla piazza. La sera i due si incontrano al ristorante dell'hotel che guarda su tutta la citta' ed iniziano a conversare. Lei fa: "Vede quel grattacielo, quello piu' alto. Beh, quello l'ho comprato dieci anni fa solo lavorando di bocca". Il signore incomincia ad eccitarsi e lei continua: "Vede quel panfilo ancorato alla fonda, quello con tre elicotteri? Quello l'ho comprato l'hanno scorso solo coi proventi delle seghe che ho fatto" e lui si eccita sempre piu' pregustando scopate galattiche e lei continua: "Vede quello shopping center a quindici piani, anche quello l'ho fatto costruire quest'anno solo lavorando di culo". A questo punto lui con la bava alla bocca le fa: "E con la figa, con la figa cosa hai costruito?". E lei sospirando: "Ah, se avessi avuto la figa, allora si' che avrei fatto strada!".

Un signore anziano decide di provare una spiaggia nudista. Siccome non ci e' mai andato chiede al gestore se e' possibile dare un'occhiata per vedere se gli piace. Si spoglia e si fa una passeggiata. Dopo un po' si stanca e si siede su una panchina per riposarsi. Passa una donna stupenda e al solo vederla il vecchio si eccita. La donna, notando l'erezione del vecchio, gli si avvicina a gli fa un pompino. Il vecchio e' gasato al massimo, corre dal gestore e paga l'iscrizione per un anno. Dopodiche' si accende un sigaro e si fa un'altra passeggiata. Ad un tratto gli cade il sigaro di mano e si china a raccoglierlo. Un giovanotto vede il vecchio chinato, gli si avvicina e se lo incula. Il vecchio ritorna di corsa dal gestore per disdire l'iscrizione. "Ma come" - gli dice il gestore - "poco fa diceva che questo era uno dei posti piu' belli che conosceva...". E il vecchio: "Si', ma alla mia eta' mi eccito soltanto una volta ogni tre mesi, pero' mi cade il sigaro cinque volte al giorno".

Un ragazzo decide di passare le sue vacanze per la prima volta in una spiaggia di nudisti. Il direttore del campo gli spiega le regole principali (si puo' prendere il sole e andare in giro solo se completamente nudi, ecc) e conclude dicendogli: "Per il resto segua gli avvertimenti sui cartelli che eventualmente incontrera'". Il ragazzo quindi si spoglia completamente e va a cercare un posticino tranquillo per prendere il suo primo sole integrale. Dopo un po' che cammina sulla spiaggia vede un cartello su cui e' scritto: "Attenzione ai finocchi". Decide di continuare il suo cammino e poco piu' in la' vede un piccolo cartello piantato a circa un metro dal suolo nella sabbia. Si avvicina e legge: "Attenzione ai finocchi". Decide lo stesso di continuare e poco dopo vede un cartello ancora piu' piccolo piantato a livello del suolo. Si avvicina e si china per leggere cio' che e' scritto in caratteri minuscoli: "Desolato. Avete avuto due avvertimenti!"

Tra gays: "A me piacerebbe tanto essere una star del varieta', poter indossare tutte quelle piume, i lustrini, e poi tutti i fans, dimenarmi in pubblico tra l'ammirazione generale...". "Bello, non c'e' che dire, ma vuoi mettere far parte di una squadra di football americano? Andare negli spogliatoi con quei bei maschioni, poi nelle docce...". Il terzo, un po' in disparte: "Dite quello che volete, ma secondo me non c'e di meglio che poter essere un'autoambulanza...". "Un'ambulanza!?" fanno eco gli altri, "ma sei matto?". "Ma matti sarete voi! Cosa volete di piu' dalla vita? Ti aprono tutto dietro, ti infilano un uomo intero e poi DEVI andare in giro per la citta' facendo UAHHH UAHHHH a gola spiegata..."

Un vecchietto torna dal parco e chiede alla moglie di aiutarlo ad allenarsi perche' ha trovato un finocchio che gli mette diecimila lire per terra e lui deve raccoglierle prima che glielo metta in culo. Le prove vanno bene. Il giorno dopo il marito ritorna camminando a gambe larghe la moglie gli chiede notizie e lui: "Le diecimila lire erano tutte in monete da dieci lire".

Un signore va dal medico perche' ha un piede tutto arrossato ed in particolare l'alluce destro gonfio gonfio e tutto rosso. Il dottore dopo aver fatto vari esami del sangue afferma: "Lei ha l'AIDS". Il signore e' esterrefatto: "Cosa dottore ? l'AIDS, ma sta scherzando?". "No non sto scherzando: lei ha l'AIDS nel ditone". "Ma come puo' essere, e' una cosa assurda!!". "Guardi io non so cosa dirle, anzi devo compilare la scheda... dunque mi dica... lei fa uso di sostanze stupefacenti?". "Dottore ma mi conosce, io faccio il muratore, altro che sostanze stupefacenti". "OK, e lei ha mai avuto rapporti con prostitute?". "Prostitute? Ma se io sono 30 che sono con mia moglie e non l'ho mai tradita!". "Va bene, allora frequenta omosessuali?". "Ma e' pazzo! Io i BUSONI li ho sempre presi a calci nel CULO!!!".

precedente
successiva