Questo sito non utilizza cookie di profilazione propri e non utilizza cookie di profilazione di terze parti. Abbiamo anonimizzato Google Analytics, il che ci permette di raccogliere statistiche senza farvi profilare. Da ogni pagina del sito potete accedere alla politica della privacy estesa.
Privacy Policy
Elenco Barzellette
Varie 6



Un giorno Bossi si sveglia con una infezione che gli deturpa il viso.
Si reca dal medico che gli dice: "Senatur, l'unico specialista per curare questa infezione e' il dr. Gennaro di Napoli".
E Bossi: "Ma vala', da un terun non ci vado".
Allora va da un medico inglese che gli dice: "L'unico specialista che puo' curarla e' il dr. Gennaro di Napoli".
Sempre piu' incazzato Bossi va in America dove gli dicono la stessa cosa.
Allora, seppure a malincuore, va a Napoli dal dr. Gennaro, che gli dice: "La cosa e' seria, ma non disperata. Prenda
ogni sera 10 di queste gocce, poi si spalmi un po' di merda sulla guancia malata e torni tra 7 giorni".
Trascorsi i 7 giorni, passati a prender gocce ed a spalmarsi merda in viso, Bossi molto migliorato torna da Gennaro che gli dice:" Visto che e' quasi guarito? Continui a prendere le gocce, la merda ora puo' evitarla".
E Bossi: "Devo ammettere che la sua cura e' miracolosa, malgrado sia un meridionale, ma la merda a che serviva?".
E il dottore: "Beh, quello era un mio sfizio!".

Due amici s'incontrano dopo anni, uno dall'aspetto normale, l'altro ben vestito con auto di lusso.
"Pero', che carriera! Ma come hai fatto?".
"Sono entrato in politica".
"Ma si diventa cosi' ricchi?".
"Ero il responsabile della costruzione di un'autostrada nel Sud; progetto molto moderno, 3 corsie, spartitraffico a siepe, ecc. Poi, in realta', ho pensato che di corsie ne bastavano due... la siepe, se anche non c'era... insomma, alla fine sono avanzati due miliardi e sai come vanno queste cose...".
"Capisco...".
Anni dopo i due si reincontrano. Il secondo e' diventato ricchissimo: auto lussuosissima, autista, portaborse, ecc.
"Ma come hai fatto?".
"Ho seguito il tuo consiglio: sono entrato in politica anch'io. Andiamo a casa mia, cosi' ne parliamo meglio".
Villa con campo di tennis e piscina. "Veramente bello, ma ... in che campo della politica sei entrato?".
"Anch'io mi occupo di autostrade. Vieni alla finestra: la vedi quell'autostrada laggiù, a 4 corsie?".
"No, veramente non la vedo".
"Appunto".

Dio convoca Berlusconi, Clinton e Eltsin e dice che per onorarlo devono far costruire dai popoli da loro governati un'altissima torre di almeno 1 Km in una sola settimana usando solo pietre altrimenti avrebbe scatenato la propria ira divina distruggendo ogni cosa. I tre tornano nelle rispettive nazioni e danno l'annuncio.
Eltsin: "Ho due notizie, una buona e una cattiva, la buona e' che sono tornato sano e salvo, la cattiva e' che dovremo costruire una torre alta 1 Km in una settimana usando solo pietre, ma noi siamo un popolo abituato al duro lavoro e riusciremo a portare a termine questa faticosa impresa".
Clinton: "Ho due notizie, una buona e una cattiva, la buona e' che sono tornato sano e salvo, la cattiva e' che dovremo costruire una torre alta 1 Km in una settimana usando solo pietre, ma noi Americani siamo in grado di superare ogni avversita' ".
Berlusconi: "Ho due notizie, una buona e una ottima, la buona e' che sono tornato sano e salvo, la ottima e' che ho trovato un milione di posti di lavoro".

Ad un comizio politico arriva Bossi, e la folla urlante: "Bossi, Bossi, Bossi".
Bossi comincia il comizio: "Amici della lega... ".
"Bossi, Bossi, Bossi... ".
Bossi: "Camicie Verdi !! ".
"Bossi; Bossi; Bossi".
Bossi: "Vi devo dare una notizia terribile !! ".
"Bossi; Bossi; Bossi". Bossi"
"Tra di noi c'e' uno stronzo !! ".
"Bossi; Bossi; Bossi".

"Anche Bossi ha sangue meridionale". "Si', sul paraurti dell'auto".

Targa di un club leghista a Milano: "Club Leghista. Si accettano extracomunitari" (piu' in piccolo: si noleggiano accette).

Nelle riunioni di gabinetto certi ministri fanno gli stronzi.

Un giorno il famoso uomo politico XXXX e' in giro in compagnia del suo autista. Dopo una curva molto stretta investe un maiale in mezzo alla strada. "Cosa devo fare Onorevole?".
"Vai dal contadino e digli quello che hai fatto. Vorra' essere pagato, sicuramente".
Dopo un po' l'autista torna, apre il baule della macchina e mette dentro due casse di vino.
Poi torna dal contadino e porta tre prosciutti. "Ma che succede?" dice l'Onorevole.
"Un attimo solo signore, c'e' ancora dell'altra roba" e torna con formaggi, carne, etc.
"Ma che diavolo stai facendo? Dove hai preso tutta questa roba?".
E l'autista: "Ma, sono andato dal contadino e gli ho detto: "Scusatemi, ma io sono l'autista di XXXX e
giù nella strada ho ucciso quel maiale e, e ....".
E non sono riuscito a dire di piu' che questo tipo mi stringe la mano e mi da' tutta questa roba!

"Sapete che Bossi vuol costruire al Nord Italia dei campi di concentramento per meridionali? Ogni campo conterra' 1000 meridionali e un francese".
"E perche' un francese?".
"Hai visto che anche a te non te ne frega niente dei meridionali!".

Il sindacalista Dantoni non parlera' piu' ai metalmeccanici perche' gli tirano i bulloni. Parlera' ai falegnami perche' gli tirano
le seghe...

Prodi, camminando lungo la spiaggia, inciampa sulla lampada facendone uscire un Genio. Questi gli dice che per ricompensa e' disposto ad esaudire un suo desiderio.
Prodi senza esitare dice: "Voglio la pace nel Medio Oriente. Vedi questa mappa? Voglio che questi paesi finiscano di combattersi".
Il Genio guarda la mappa ed esclama: "Impossibile, uomo! Questi paesi sono in guerra da migliaia di anni. Io sono bravo, ma non cosi' bravo. Non penso di riuscirci. Esprimi un altro desiderio".
Prodi pensa per un minuto e dice: "Vorrei divenire bello, molto bello. Questo e' cio' che voglio".
Il Genio fa un lungo sospiro e risponde: "Fammi un po' rivedere la mappa, vediamo cosa si puo' fare..."

Al bar. Un uomo beve come una spugna tutta sera. Alle 2.00 il barista gli dice di andare. L'uomo si alza, ma cade disteso sulla faccia. Prova ad alzarsi di nuovo, ma niente. Allora striscia a gattoni fino all'uscita, prende una boccata d'aria
per vedere di svegliarsi...prova a rialzarsi ma niente. e' talmente tronco che se ne va a casa strisciando. Arrivato alla porta prova ad alzarsi, ma ricade sulla faccia. Non si sa come ma riesce ad entrare, a raggiungere la sua camera e ad
andare a letto.
La mattina dopo si sveglia all'improvviso con la moglie che gli sta urlando nelle orecchie:
"Allora, ieri sera sei stato di nuovo a bere!?!"
"Ma cosa te lo fa pensare?", risponde lui con uno sguardo super innocente.
"Ha chiamato il barista. Ti sei di nuovo scordato la sedia a rotelle!"

Ci sono due ubriachi su una torre.
Uno, con la classica voce da chi ha alzato un po' troppo il gomito, dice all'altro:
"Ma lo sai che questa torre e' magica?"
"Ma che cacchio dici?"
"Si'! Se ti butti ..... TRAC! ... torni in cima!"
"Ma che dici che sei ubriaco che non ti reggi in piedi!"
"Ah, non ci credi?"
E il tipo si butta e come aveva detto torna in cima.
L'altro allora visibilmente turbato dice: "Sono troppo ubriaco, non ho visto bene, rifallo un po'!"
E il tipo si butta di nuovo e come per magia torna su'.
Allora l'altro: "Beh, se ce l'hai fatta tu ce la devo fare anch'io!"
Cosi' il tipo si butta e si schianta al suolo.
In quel momento appare Robin che, rivolto a quello rimasto sulla torre, dice:
"Ma lo sai che quando sei ubriaco sei proprio stronzo Superman?"

Il mese scorso io e due amici miei, Renato e Alberto, siamo stati a fare un viaggio in Africa. Purtroppo ci siamo addentrati in un territorio pericoloso e siamo stati catturati da una tribu' di negri cannibali. Il capo tribu' pero' ci ha dato una possibilita' di salvezza: "Se i vostri cazzi misurati insieme sono piu' lunghi del mio, vi liberero'. Tenete presente che il mio e' lungo 60 cm!".
Per primo l'ha tirato fuori Renato: 30 cm esatti. Sospiro di sollievo.
Poi l'ha tirato fuori Alberto: 27 cm. Grande gaudio nel gruppo.
Alla fine l'ho tirato fuori io: 3,5 cm". Per mezzo centimetro abbiamo avuto salva la vita e ci hanno liberato. Sulla via del ritorno Renato e Alberto non facevano altro che ridere e gridare: "Meno male che ce l'ho lungo 30 cm",
"Meno male che ce l'ho lungo 27 cm" e si davano delle gran manate di gioia sulla schiena.
Ma il piu' felice ero io che dentro di me dicevo: "Meno male che ho avuto un'erezione!".

Due scienziati vengono catturati dagli indigeni nell'Africa Nera e rinchiusi in una gabbia. Dopo qualche ora il capo tribu' apre la gabbia tira fuori un prigioniero e gli chiede: "Tu cosa preferire? Morte o Dunga Dunga?".
Lo scienziato allibito pensa tra se': "La morte e' sempre la morte", quindi dice al capo senza esitare: "Scelgo Dunga
Dunga".
Detto fatto tutta la tribu' se lo incula a sangue e lo ributta nella gabbia morto. Passa la notte e la scena si ripete con il secondo prigioniero che senza esitare risponde: "Scelgo la morte!".
Allora il capo tribu' gli fa: "Va bene, ma prima Dunga Dunga!".

Nella foresta un turista al negro africano: "Scusi, esistono ancora i cannibali?".
"No! L'ultimo l'abbiamo mangiato il mese scorso".

Due cannibali, padre e figlio, stanno camminando per le strade del borgo turistico della loro isola in cerca del pranzo. - Papa', papa'... Guarda quella donna la'... e' cosi' bella cicciotta... sara' si e no 90 Kg!
E il padre: - Ma sei scemo? Tutto quel grasso, poi chi ce lo leva il colesterolo? No, no, andiamo avanti che troveremo qualche cosa di meglio.
Dopo un po'... - Papa', papa', guarda quella la'... cosi' alta e snella.
E il padre: - Ma sei scemo? Tutte ossa. E poi la pelle fa male. Passano le due... e il cibo ancora non si vede.
Finalmente... - Papa', papa', guarda quella la': tutte curve, bionda, con due occhietti blu... guarda che gambe ... slurp slurp ... E il padre: - Ma sei scemo? Quella la portiamo a casa e ci mangiamo la mamma!

Tre italiani, un milanese, un siciliano e un romano, se ne vanno in vacanza nel Mato Grosso dove vengono rapiti dagli indigeni. Si svegliano tutti e tre nudi e legati a dei pali con tutta la tribu' che danza intorno. Ad un certo punto arriva lo stregone: "Tu! (rivolto al siciliano). Adesso ti scorticheremo vivo e poi faremo di tua pelle canoa per tribu'! Prima pero' noi esaudire ultimo desiderio. Dimmi".
E il siciliano: "Voglio mangiare una cassata!".
Parte uno, ritorna con la cassata, il siciliano la mangia, lo spellano vivo, e con la pelle fanno una canoa.
La stessa scena si ripete con il milanese che chiede come ultimo desiderio chiede un risotto alla milanese .Nuova canoa per la tribu'.
Arriva il turno del romano. "Tu!".
"Che voi?".
E lo stregone: "Tu scherzare, ma noi fare di te canoa! Dire desiderio!".
Il romano chiede una forchetta che subito gli viene portata, guarda le canoe fatte con la pelle degli amici e poi:
"Hei, coglioni! (bucandosi con la forchetta), col cazzo che fai una canoa!!".

In Africa: un negro accompagna una bambina bianca per la strada. "Porti la bambina a scuola?". "No, e' la mia merenda!".

Tre uomini sono catturati nella jungla dai cannibali. Il re dei cannibali dice ai prigionieri che possono salvare la vita solo se
superano una prova: devono andare nella jungla e recuperare 10 frutti dello stesso genere. Cosi' tutti e tre prendono vie separate alla ricerca dei frutti.
Quando il primo ritorna dice al re: "Ho portato 10 mele".
Il re allora gli spiega la prova: "Devi spingere tali frutti su per il sedere senza cambiare espressione sul viso o sarai mangiato".
La prima mela va su, ma la seconda provoca una smorfia di dolore e cosi' il tizio viene mangiato.
Poco dopo arriva il secondo e mostra al re i suoi 10 frutti, delle bacche. Quando il re gli spiega la prova pensa di farcela e comincia: 1... 2... 3... 4... 5... 6... 7... 8...
Alla nona bacca pero' scoppia a ridere, quindi viene ucciso. I due si incontrano in cielo.
Il primo domanda: "Perche' hai riso, giusto quando ce l'avevi quasi fatta?".
E il secondo: "Non ho potuto resistere quando ho visto il terzo che arrivava con delle angurie...".

In piena guerra fredda la delegazione del Congo, stato filo-comunista, si reca in Unione Sovietica in visita diplomatica. I delegati Africani vengono portati in giro per Mosca finche' arrivano in un locale notturno dove alcune persone si stanno puntando una pistola alla tempia.
Allora chiedono: "Gosa essere guello?".
"Questo e' il nostro sport nazionale: la roulette russa! Si prende una pistola, si carica, tutti i colpi sono a salve, meno uno". I delegati rimangono affascinati dalla crudelta' del gioco e, terminata la visita, ritornano in Congo.
Tempo dopo e' la delegazione russa che si reca in Congo. Vengono anche loro portati in giro a vedere le bellezze locali, ed alla fine sono portati in una capanna.
Il capo africano dice: "In guesta gapanna noi tenere nostro sbort nazionale: la roulette del Gongo!".
I delegati russi entrano dentro e strabuzzano gli occhi: la capanna e' piena di donne nude bellissime.
"Bello, ma come si gioca?".
"Dudde guesde donne fare bombini, ma una essere gannibale!!".

due amici si incontrano dopo molto tempo.
finiti i convenevoli uno nota che l'altro si è nel frattempo sposato e allora gli chiede
-scusa ti posso fare una domanda personale?
+dimmi pure
-se trovi tua moglie a letto con uno tu che fai?
+io ammazzo lei, lui e il cane
-il cane????
+certo per andare a letto con mia moglie solo un cieco può essere!!

Dal droghiere: una bottiglia di vino. "Bianco o rosso?"
"E' lo stesso, tanto mio padre e' daltonico!"

La moglie del pasticciere partorisce. Dopo qualche tempo il bimbo pronuncia la prima parola: "Baba'".

"Cosa mangi a pranzo?". "Polenta". "E a cena?". "Polenta". "E la digestione?". "Un po' ...lenta!".

Notizia giornalistica: Causa terremoto lattaio svende grande partita di burro.

Se noi italiani ai matrimoni tiriamo il riso, i cinesi tirano la pasta?

La prima volta che ho visto un piatto di spaghetti, pensavo fosse una versione impegnativa dello shangai.

Notizia giornalistica: Rubati in un grande allevamento zoo-tecnico numerosi montoni. Sono gia stati effettuati diversi arrosti.

Un bel giorno Cappuccetto Rosso decise di andare dalla nonna.
Preparò il cestino con ogni ben di Dio e partì trotterellando nel bosco.
....ad un certo momento......girando dietro un grosso albero....Cappuccetto Rosso si trovò di fronte all'enorme lupo nero!
CR: "L..Lu...Lupo!" guardandolo negli occhi sbarrati "...che grossi occhi che hai..."
L (ringhiando): "E' per guardare meglio le mie prede!"
CR: "L..Lu...Lupo!" osservando terrorizzata le digrignanti zanne "...che denti grandi che hai..."
L: "E' per mangiare più velocemente le mie prede!"
CR: "L..Lu...Lupo!" vedendo le lunghe unghie piantate nel terreno "...ma che lunghi artigli che hai..."
L: "... E mi lasci finire di cagare in santa pace, stronza!"

Un biondina lavora alla reception di una banca dello sperma.
Una sua amica un giorno le chiede in cosa consista esattamente il suo lavoro e lei risponde:
- Oh... è molto semplice...sono alla reception e quando arriva un donatore lo saluto e lo faccio accomodare in una delle stanzette e aspetto... quando esce lo accompagno alla porta e lo saluto dicendo: arrivederci... e grazie di essere venuto...!!!

Due uomini si trovano, faccia a faccia, su un ascensore dell'Empire State Building.
Il primo e' un nero, alto, elegante, fisico alla Taribo West; il secondo e' bianco, piccolo, sciatto, fisico alla Renato Rascel.
Ad un tratto, mentre l'ascensore sale velocemente, il bianco, borbotta qualcosa, lentamente; del tipo:
- Nero….., sporco ………, peloso ……, puzzolente….,
Il nero lo osserva, imperturbabile.
Finalmente si aprono le porte. Il nero a questo punto aiuta il bianco ad uscire, nel senso che, afferrandolo per la collottola lo solleva da terra, fino ad avere gli occhi alla stessa altezza dei suoi.
Quindi, con voce calma ma decisa: - Se era un indovinello, e' il buco del culo. Se dicevi a me, sei un uomo morto.

Un signore sta correndo affannosamente dietro ad un autobus in corsa.Riesce ad arrivarci sopra, ma si sente un urlo straziante "Ahhhhhhhh". Un signore là vicino domanda cosa é successo. Il signore tutto sudato dopo la gran corsa risponde: "Ho preso l'autobus per un pelo!"

La figlia di 6 anni: "Hey mamma, A ME MI PIACE IL CAZZO !!!"
La mamma, dopo averle dato uno schiaffone in faccia: "SILVIA !! Quante volte te lo devo dire che non si dice A ME MI ?!? "

Un russo dopo una vita di duro lavoro e risparmi, decide finalmente di esaudire un vwcchio desiderio e parte per il vecchio west. Arrivato là si immedesima con l'ambiente circostante e si compra un completo da cow-boy completo di speroni e pistola. Entra in un saloon e ordina una birra. Ad un certo punto un pistolero si avvicina al russo, gli batte una mano in una splla e gli dice: "ehi,straniero, scommetti100 dollari che con un colpo solo ti distruggo quella bottiglia sugli scaffali e anche quella sul pianoforte".
Il russo sghignazza un pò , ma alla fine decide di accettare la scommessa perchè credeva impossibile l'impresa del pistolero. Fatto sta che il pistolero impugna la pistola e alla fine riesce ad abbattere entrambe le bottiglie con un colpo solo.
Il russo sbalordito : "bravissimo!, incredibile!...ma chi sei?!
ed il pistolero: "sono BILL,.......PECOS BILL"
Passano 10 minuti ed il russo tenta subito di farsi restituire i 100 dollari. Così si avvicina al pistolero e gli dice" senti PECOS BILL scommetti 100 dollari che con un colpo solo mi inculo quelle due donne appoggiate al bancone?"
Il pistolero si mette a ridere ma alla fine decide di accettare la scommessa del russo.
Quest'ultimo si tira giù i pantaloni e sfoggia ben due cazzi e quattro maroni, sotto lo sguardo sbalordito del pistolero. Si incula le due donne per benino e si ritira su i pantaloni.
Il pistolero incredulo:" incredibile, starbiliante, ma chi sei???"
Ed il russo: "Sono BILL,...........CHERNO BILL!!!!!!!!!!!"

Due nani in viaggio per l'America arrivano a Las Vegas e al bar dell'hotel conoscono due splendide bionde che vengono subito invitate a trascorerre la notte in camera con i due nani, ovviamente in stanze separate.
Il primo nano rimane deluso perche' non riesce a raggiungere l'erezione e quindi a soddisfare la sua donna. La sua depressione e' accresciuta dal fatto che dalla stanza vicina provengono grida tipo: " UNO, DUE... e TRE! " ripetute per tutta la notte.
La mattina dopo il secondo nano chiede al primo: "Come e' andata?".
E il primo: "E' stato molto imbarazzante. Non sono riuscito neanche ad avere un rapporto".
Il secondo nano agita la testa e dice: "E io? Altro che imbarazzato! Non sono riuscito neanche a salire sul letto!"

Un distinto vecchietto inglese sta facendo lentamente manovra con la sua Rolls nell'ultimo posto rimasto nell'area di parcheggio, quando una velocissima spider rossa si insinua nello spazio occupando il parcheggio prima della Rolls. Saltando la portiera un giovanotto scende dalla spider dicendo al vecchietto: "Mi scusi, nonno, ma bisogna essere giovani e scattanti per fare quello che ho fatto io".
Il vecchietto con flemma tutta inglese ingrana la retromarcia e schiaccia l'auto sportiva riducendola ad un ammasso di ferro vecchio. Quindi si rivolge al ragazzo e gli dice: "Mi scusi, giovanotto, ma bisogna essere vecchi e ricchi per fare quello che ho fatto io!"

Un tizio risponde ad un'inserzione di una ditta che cerca un capo-personale. Si presenta e il Direttore che gli chiede: "Ha qualche diploma?".
"Qualche diploma? Ma ho 4 lauree".
Il Direttore continua: "Ah, bene...e parla qualche lingua straniera? ".
"Ma scherza? 9 lingue, compreso il giapponese".
Il direttore sembra contento e chiede ancora: "Ma ha delle referenze?".
"Ma scherza? Sono stato Direttore Generale della Standa, dell'ESSO, della Volvo e in Giappone della Honda! ".
Il Direttore insiste ancora: "Guardi che qui c'e' da lavorare molto".
"Non c'e' problema: io lavoro anche 80 ore la settimana!".
Il Direttore sembra convinto: "Bene, ma per finire, voglio precisare che lo stipendio e' modesto".
E il tizio: "Non si preoccupi: a me basta poco per vivere e non ho hobby costosi".
Il Direttore a questo punto si convince, si congratula con l'uomo per l'assunzione e poi aggiunge sorridendo: "E adesso mi puo' dire se ha qualche difetto?".
"Ma no, non direi ... forse ogni tanto sparo qualche cazzata...! ".

Ufficio di collocamento: "Ho disperato bisogno di lavoro: ho 12 figli". "Bene, e oltre a questo cosa sa fare?".

Un'inserzione sul giornale dice che si offre lavoro purche' si sia disposti a tutto. Si presenta al colloquio preliminare un tale e gli viene chiesto se e' disposto a tutto. Quando costui afferma di si' il datore di lavoro tira fuori una pistola e gli dice: "Se vuoi il lavoro devi andare a casa e uccidere tua moglie".
Il tizio ovviamente si rifiuta: "Mi dispiace, ma, sa, siamo sposati da poco..." e cosi' e' costretto ad andarsene.
Si presenta il secondo signore, ma alla domanda se e' disposto ad uccidere la moglie, alla vista della pistola, si rifiuta: "Mi dispiace, ma mia moglie e' incinta...".
Si presenta il terzo tizio che accetta. Prende la pistola e va a casa.
Qualche ora dopo torna tutto arrabbiato: "Ma me lo poteva dire che era scarica. Sono stato costretto a strangolarla!".

Assuntaaaaaa!! Sei licenziataaaaa!!

 

precedente
successiva