Elenco Barzellette
Per Tutti 3


In un aereo un cannibale guarda il menu ma non trova nulla che gli piaccia. Chiama allora la hostess e le dice: "Signorina, posso avere la lista dei passeggeri?".

Un aereo precipita in una foresta infestata dai cannibali. Il figlio cannibale dice al padre: "Che cos'e' quello?". E il padre : "Carne in scatola, figliolo, carne in scatola...".

II Guerra Mondiale. Scenario del Pacifico. Un baldo aviatore americano, imbarcato su una portaerei, e' alla sua prima missione. Parte in effetti con un po' di paura, ma appena in cielo si sente un asso e abbatte in furiosi combattimenti uno dietro l'altro ben 12 aerei. Quando la benzina sta per finire atterra sulla portaerei e va incontro all'ufficiale tutto gioioso: "Eccezionale! Ho abbattuto 12 aerei giapponesi!". E l'ufficiale: "Male! Molto male! Onolevole aviatole amelicano!".

La squadra che ha vinto il torneo di calcio dei matti va in trasferta all'estero per la finale. Sull'aereo, pero', i matti sono piuttosto irrequieti: giocano, si buttano a destra e a sinistra, saltano. Ad un certo punto il pilota, che non ce la fa piu' a tenere l'aereo, chiama il responsabile della squadra e gli dice: "Senta, so che sono persone un po' particolari, ma io non so piu' come farli star tranquilli, non mi ascoltano. Potrebbe provare lei a convincerli a stare fermi, se no qui ci schiantiamo". "Non si preoccupi, ci penso io!" e se ne va. Dopo qualche minuto la situazione e' decisamente migliorata, il pilota richiama il tizio: "Senta, devo proprio farle i complimenti, li ha proprio convinti a stare tranquilli... ma come ha fatto?". "Oh, beh e' stato facile, ho detto: "Dai, ragazzi, che e' una bella giornata, tutti fuori a fare l'allenamento!".

Un aereo militare e' in volo per un lancio di para'. Salta il primo e il paracadute si apre, salta il secondo e il paracadute si apre, salta il terzo e... si e' dimenticato il paracadute! Allora il sergente di turno chiama il miglior paracadutista della squadra, gli mette in mano una ricetrasmittente, dopodiche' gli dice di buttarsi e raggiungere ed agguantare lo sfortunato compagno (il tutto ovviamente in poche frazioni di secondo). Questo salta, si avvicina in picchiata al compagno, quindi domanda al sergente: "Come faccio ad aiutarlo?". E il sergente: "Prendilo per la giacca!". Il soldato esegue, ma la giacca si sfila. E il sergente: "Prendilo per i pantaloni!". Stessa sorte della giacca. "Prendilo per le mutande!". Il paracadutista agguanta i boxer dell'amico, che pero' si strappano. "E' rimasto completamente nudo! Come faccio adesso?". E il sergente: "Prendilo... prendilo... PRENDILO PER IL SEDERE!". E il paracadutista rivolto all'amico: "Io ho il paracaduteeee... e tu noooo...".

Alcuni signori decidono di fare un corso di paracadutismo. Dopo un breve corso teorico, sull'aereo pronto per il decollo, l'istruttore ripete le ultime istruzioni: "Per aprire il paracadute, dovete premere il pulsante rosso. Se non vi si apre schiacciate il pulsante verde. Ma se proprio non vi si apre ancora, allora premete il pulsante giallo, e sicuramente il paracadute si aprira'". Giunti ad alta quota, il primo si butta, preme il pulsante rosso e il paracadute si apre regolarmente. Si butta poi il secondo, ma premendo il pulsante rosso, il paracadute non si apre. Subito, ricordandosi di quello che aveva detto l'istruttore alla partenza, preme il pulsante verde, e regolarmente il paracadute si apre. Si butta poi un terzo paracadutista, ma dall'alto non si vede nessun paracadute che si apre. Si vede solo il paracadutista che agita follemente le gambe e le braccia e che manda imprecazioni. Ma ... niente ... non si vede alcun paracadute aprirsi ... e lui continua la folle discesa ad altissima velocita' ... Al che' l'istruttore chiama gli altri che si devono ancora buttare e dice loro: "Hei! Venite a vedere come va gił il sordo!".

Torre di controllo a pilota: "Altezza e posizione. Passo". Pilota a torre di controllo: "Sono alto 1.70 e sto seduto. Passo".

In Sud Africa un aereo perde un motore e il comandante tenta disperatamente di tenerlo in quota. Allora ordina a tutti i passeggeri di gettare via tutti i bagagli; ma l'aereo ancora e' troppo pesante. Ancora ordina di gettare via tutti i sedili: niente da fare, l'aereo perde ancora quota. "Siamo disperati" -dice ai passeggeri- "Se nessuno si sacrifica moriremo tutti". I passeggeri decidono allora un metodo per risolvere la questione. Propongono di fare una domanda a ciascuno. Chi non risponde deve buttarsi. Allora il vice-comandante si avvicina ad un Australiano e gli chiede: "Come si chiamano gli abitanti dell'America ?". E quello: "Americani !". Si avvicina ad un Francese e gli chiede: "Come si chiamano gli abitanti dell'Inghilterra ?". E quello: "Inglesi!". Ad un certo punto vede un negro e gli si avvicina: "Ehi, tu, dimmi, come si chiamano gli abitanti della Cina ?". E quello: "Cinesi !". "Nooo, i nomiii".

Ho saputo che negli aerei mettono una piccola scatola nera indistruttibile utile in caso di incidente. Ma perche' allora non fanno tutto l'aereo con tale materiale?

Due camionisti stanno attraversando la nebbia della val padana. Quello che guida sveglia quello che stava dormendo: "Ehi, esistono i pinguini a Pavia in Dicembre?". "No di certo. Ma perche'?". "Beh allora abbiamo investito una suora!".

"Mi scusi, ma cosa ci fa dentro a un albero?". "Mi hanno licenziato in tronco!"

Al bar: "Posso prendere un'altra zolletta di zucchero?". "Si', ma ne ha gia' prese sei". "Lo so, ma si sciolgono subito".

Due amici:
-Hai 100mila da prestarmi?
-no, qui no....
-E a casa?
-Oh, tutti bene grazie!

Un signore entra in un negozio di abbigliamento casual:
- Sto cercando tute mimetiche; ne avete ?
- Si, si ma ... a trovarle !

Prima di un incontro di boxe il manager di uno dei due contendenti dice al suo pupillo:
"Ho saputo che il tuo avversario indossera' dei pantaloncini color fucsia."
"Allora vai da lui e fagliene mettere un paio grigi" risponde il pugile.
"Perche'?"
"Perche' cosi' dara' meno nell'occhio"

"Capitano, capitano! Qual e' la distanza piu' vicina verso la terra?".
"Circa due miglia, signore".
"E in quale direzione, capitano?".
"Verso il basso..."

Una ragazza mi ha detto: "Vieni a casa mia, non c'e' nessuno". Sono andato a casa sua e non c'era nessuno.

Ci sono due cacche che giocano a baseball; arriva la diarrea e chiede:
- posso giocare? e le cacche rispondono: - NO! Questo è un gioco da duri!

Ad Alberto Tomba volevano regalare un libro a Natale, ma lui ha risposto: "No grazie, ne ho gia' uno".
Cosa mangiano i fantasmini appena nati? Hecto-plasmon.
Dal droghiere: una bottiglia di vino. "Bianco o rosso?" "E' lo stesso, tanto mio padre e' daltonico!"

Un pezzo di formaggio dice ad un altro pezzo di formaggio: "Non mi sento in forma".
Le mie due figlie hanno sposato due salumieri : ho due generi alimentari!

Cosa fanno cento ciccione in una spiaggia? Le trippe da sbarco...

"E' un mese che mia moglie sta seguendo una dieta!". "E i risultati?". "Non l'ha ancora raggiunta!".

Per dimagrire mi hanno consigliato di comprare una cyclette. Io l'ho comprata, ma non sono mica dimagrito!

A proposito di diete, un mio amico ha perso piu' di 60 Kg la settimana scorsa: sua moglie l'ha lasciato.

Era cosi' grasso che il suo compleanno cadeva il 3, il 4 e il 5 marzo.
Era cosi' grasso che l'autoambulanza per portarlo in ospedale dovette fare due viaggi.
Era cosi' grasso che per mettersi la sciarpa usava il boomerang.
Era talmente grasso che una magra consolazione lo rendeva felice!

Due ciccioni, cercando di uscire contemporaneamente dall'ascensore, si incastrano nella porta. Il primo fa al secondo:
"Ruoti, faccia da perno". Ed il secondo, stizzito, risponde: "Ruoti lei, faccia da culo!".

La moglie del pasticciere partorisce. Dopo qualche tempo il bimbo pronuncia la prima parola: "Baba'".

"Cosa mangi a pranzo?". "Polenta". "E a cena?". "Polenta". "E la digestione?". "Un po' ...lenta!".

Solamente quando i topi abbandonano la nave i marinai capiscono che il cuoco cucina veramente male.

Due uova sono nella padella: Il primo dice: "Urca! Che caldo che fa qui !". L'altro si gira e urla: "Aaahhh, un uovo che parla !!".

50. Un bambino e' a cena dai vicini di casa e prima di mangiare il padrone di casa dice: "Un attimo. Prima di iniziare bisogna ringraziare il Signore!". "E perche'?". "Perche' tutti i giorni ci da' il pane quotidiano. Ma a casa vostra non lo fate?". "Certo che no. Noi si mangiano le fette biscottate!!!".

Notizia giornalistica: Causa terremoto lattaio svende grande partita di burro.

"Ahime', un altro pollo di meno" diceva un avaro ogni volta che mangiava un uovo.

Un ebreo in punto di morte chiama a se' i suoi cari: "Sara, moglie mia dove sei?". "Sono qui, stai tranquillo". "Giuditta, figlia mia, dove sei?". "Sono qui padre, non agitarti". "David figlio mio dove sei?". "Padre sono qui". "Ma allora al negozio chi ci sta?".

Un ebreo, di nome Giacobbe, si trova in cattiva situazione economica, per cui entra nella sinagoga e prega Dio: "Dio, per favore, aiutami, fammi vincere una lotteria, una qualsiasi delle tante che ci sono. Cosi' sistemo i miei affari e la mia famiglia".
Viene il giorno dell'estrazione, ma in nostro amico non vince. La settimana dopo ritorna nella sinagoga: "Dio, per favore, sono disperato, se non vinco sono rovinato, io, mia moglie e i miei figli. Fammi vincere alla lotteria". Ma anche questa volta non vince nulla. Cosi' la storia si ripete per varie settimane senza che l'ebreo vinca nulla. Un giorno dopo l'ennesima preghiera nella sinagoga Dio si fa vivo con lampi e tuoni ed esclama: "Giacobbe, insomma, io ti voglio aiutare, ma vienimi
incontro: compra un biglietto!".

Uno scozzese va a registrare una nascita al suo comune. Allo sportello dello "Stato Civile" chiede: "Quando costa la registrazione di un bambino". L'impiegato risponde: "Nulla. La registrazione e' completamente gratuita". E lo scozzese: "Molto bene! Allora registro anche la nascita del gemello".

Muore lo scozzese McCohen. Un suo amico ebreo, Levi, va alla sede del giornale per dettare l'annuncio funebre. Scrive sul foglio: LEVI PIANGE MCCOHEN. L'impiegata: "Fino a cinque parole il prezzo e' lo stesso!". Levi ci pensa un po' su poi scrive: LEVI PIANGE MCCOHEN. VENDESI FURGONCINO.

Fra scozzesi: "Robert e' morto lasciando tutto all'orfanotrofio". "E cosa ha lasciato?". "Otto figli!".

Un ragazzo scozzese torna a casa tardi una sera e il padre gli chiede: "Dove sei stato?". "A ballare". "Ah, si'? E con chi?". "Con Susan". " Chissa' quanto avrai speso!". "Diecimila lire". "Ah, si'? Soltanto?". "Si', Susan aveva solo quelli..."

Al bar: "Se mescola cosi' il caffe' perde l'aroma". "Che mi frega, tanto io sono della Lazio!"

Un giocatore di golf colpisce la pallina e questa schizza via scomparendo fuori del campo. Poco dopo compare il direttore del club: "Ma lo sa che cosa ha combinato? La pallina e' uscita dal campo colpendo in un occhio un ciclista che ha perso il controllo della sua bici finendo sotto una macchina". "Oh, mio Dio e ora cosa faccio?". Ma il direttore del club continua: "Ma non e' finita qui. L'auto dopo aver travolto il ciclista e' uscita fuori strada schiantandosi contro un albero: 4 morti!". "Oh, mio Dio e ora cosa faccio?". E il direttore continua ancora: "Ma non e' finita qui. Un autobus, per evitare l'auto
e' precipitato dalla scarpata: 62 morti!". "Oh, mio Dio e ora cosa faccio?". E il direttore continua: "E non e' finita qui: nel fondo della scarpata c'e' la ferrovia; in quel momento passava il treno che e' deragliato: 150 morti!". "Oh, mio Dio e ora cosa faccio?". E il direttore del club: "Beh, cerchi di tirare meno forte!".

Brucia un albergo dove una signora con il suo piccolo di pochi mesi sta passando le vacanze. Unica via di scampo e' la finestra, ma e' al 10° piano. Fra la folla accorsa di sotto c'e' Dino Zoff, famoso portiere della nazionale. Tutti urlano: "Signora, lanci il bambino! C'e' Dino Zoff che lo prendera' al volo". Quando ormai le fiamme incalzano la signora, dapprima titubante, si decide a lanciare il bambino. Bravissimo Dino Zoff con un tuffo eccezionale lo prende ...
poi lo fa palleggiare due volte a terra e lo rinvia al centro del campo!".

Mi hanno regalato degli sci d'acqua, ma non riesco a trovare un lago in discesa.


48. Incontro provinciale di boxe. Primo round. Dall'angolo il
'secondo' grida al suo pupillo: 'Ah, Giova'! Daje cor destro!". Il
pugile tira un destro terribile e l'avversario va a terra. Secondo
round. Dall'angolo ad un certo punto il 'secondo' grida: 'Ah, Giova'!
Daje cor sinistro!". Il pugile sferra un gran sinistro e l'avversario
crolla di nuovo a terra. Terzo round. Il 'secondo' grida: "Ah Giova'!
Daje un gancio!". Il pugile fa partire un bel gancio che centra
l'avversario che va nuovamente a terra. A questo punto lentamente si
rialza, va all'angolo dove c'e' il 'secondo' e gli dice: "Ah, fijo de na……; te voj fa' l'affari tua!".

Nella foresta un turista al negro africano: "Scusi, esistono ancora i cannibali?". "No! L'ultimo l'abbiamo mangiato il mese scorso".

Tre italiani, un milanese, un siciliano e un romano, se ne vanno in vacanza nel Mato Grosso dove vengono rapiti dagli indigeni. Si svegliano tutti e tre nudi e legati a dei pali con tutta la tribu' che danza intorno. Ad un certo punto arriva lo stregone: "Tu! (rivolto al siciliano). Adesso ti scorticheremo vivo e poi faremo di tua pelle canoa per tribu'! Prima pero' noi esaudire ultimo desiderio. Dimmi". E il siciliano: "Voglio mangiare una cassata!". Parte uno, ritorna con la cassata, il siciliano la mangia, lo spellano vivo, e con la pelle fanno una canoa. La stessa scena si ripete con il milanese che chiede come ultimo desiderio chiede un risotto alla milanese Nuova canoa per la tribu'. Arriva il turno del romano. "Tu!". "Che voi?". E lo stregone: "Tu scherzare, ma noi fare di te canoa! Dire desiderio!". Il romano chiede una forchetta che subito gli viene portata, guarda le canoe fatte con la pelle degli amici e poi: "Hei, scemoni! (bucandosi con la forchetta), col cavolo che fai una canoa!!".

In Africa: un negro accompagna una bambina bianca per la strada. "Porti la bambina a scuola?". "No, e' la mia merenda!"

Se noi italiani ai matrimoni tiriamo il riso, i cinesi tirano la pasta?

La prima volta che ho visto un piatto di spaghetti, pensavo fosse una versione impegnativa dello shangai.

Notizia giornalistica: Rubati in un grande allevamento zoo-tecnico numerosi montoni. Sono gia stati effettuati diversi arrosti.

Un bel giorno Cappuccetto Rosso decise di andare dalla nonna. Preparò il cestino con ogni ben di Dio e partì trotterellando nel bosco. ....ad un certo momento......girando dietro un grosso albero....Cappuccetto Rosso si trovò di fronte all'enorme lupo nero!
CR: "L..Lu...Lupo!" guardandolo negli occhi sbarrati "...che grossi occhi che hai..."
L (ringhiando): "E' per guardare meglio le mie prede!"
CR: "L..Lu...Lupo!" osservando terrorizzata le digrignanti zanne "...che denti grandi che hai..."
L: "E' per mangiare più velocemente le mie prede!"
CR: "L..Lu...Lupo!" vedendo le lunghe unghie piantate nel terreno "...ma che lunghi artigli che hai..."
L: "... E mi lasci finire di cagare in santa pace!"
Appuntato, appuntato ho comprato un gommone da 8 metri!!! Ollala! E signor maresciallo cosa deve cancellare?????
Un signore sta correndo affannosamente dietro ad un autobus in corsa.Riesce ad arrivarci sopra, ma si sente un urlo
straziante"Ahhhhhhhh". Un signore là vicino domanda cosa é successo. Il signore tutto sudato dopo la gran corsa risponde: "Ho preso l'autobus per un pelo!"
Ufficio di collocamento: "Ho disperato bisogno di lavoro: ho 12 figli". "Bene, e oltre a questo cosa sa fare?".

Assuntaaaaaa!! Sei licenziataaaaa!!

Al circo muore l'orso acrobatico. Un ragioniere che cerca disperatamente lavoro si presenta e gli offrono come posto quello dell'orso, naturalmente deve travestirsi e fingere di esserlo. Durante lo spettacolo viene il suo turno e appena sale sul trapezio vede sotto di lui una gabbia con 10 leoni, si spaventa e non vuole piu' scendere.
A quel punto sente una voce provenire dalla gabbia che gli urla: "Stia tranquillo ragioniere, qui siamo tutti geometri !".

Volevo fare l'uomo proiettile in un circo. Ma non era un lavoro per uno del mio calibro.

Un giornalista milanese va a fare un'inchiesta in bassa Italia.
Arriva in un paese dove tutti gli uomini sembrano oziare al bar e
sulle porte di casa mezzi addormentati. Chiede al promo: "Lei come si
chiama? Che lavoro fa?". "Antonio e non faccio niente". E cosi' tutti
quelli che incontra finche' non incontra un certo Salvatore steso
sotto una pianta con una cappello di paglia in testa e un'erba in
bocca. "Sono Salvatore e raccolgo lumache per la Findus". "E rende
bene?". "Si'". "Uella, e quante lumache ha preso oggi?". "10". "Uella,
e ieri?". "3". "E l'altro ieri?". "15". "Uella, e come mai ieri solo
3??". "6 mi scapparono..."

Oggi ho telefonato ad Agnelli e gli ho detto: " Il mio posto di
lavoro non si tocca... ". Lui m'ha risposto: " E chi lo tocca ? Anzi
mi fa schifo solo a guardarlo".

Un impiegato va dal principale per chiedere un aumento di stipendio, dicendogli: "Io qui faccio il lavoro di 3 persone". E il
capo replica: "Dammi il nome degli altri due che li licenzio".

Giacomo: "Mamma posso uscire con Leo?". "No potresti perderlo". "No non lo perdo!". "Stai attento che lo perdi". Abbiamo trasmesso : Giacomo Leo...perdi.

due matti sono in manicomio. ad un certo punto uno dei due traccia un cerchio per terra e dice all'altro:
"senti, io vado in centro, ti serve qualcosa?"

- Mi sento l'uomo più inutile del mondo.
- Ma no... Ma su...
- Sì sì, qualunque cosa faccio mi riesce male. La sfortuna mi perseguita!
- Cerca di pensare positivo! Per esempio, sei andato alla Telecom per avere una nuova linea telefonica e te l'hanno messa subito.
- Sì, ma lo sai che numero mi hanno dato? - Sei-uno-zero sei-uno-zero.

"Perche' bevi con gli occhi chiusi?". "Perche' il dottore ha detto che l'alcool non lo devo neppure vedere!"
Perche' il Papa non vuole andare in ospedale? Perche' entra Papa ed esce curato.
"Dottore, ho paura di non essere compreso!" "Cosa stava dicendo?"
Un tipo a pasqua entra con un uovo sotto braccio in un bar.
<vorrei un marsala...
All'uovo ?
<No a me grazie...
Perchè gli elefanti hanno la proboscide davanti e non di dietro? Perchè se no le noccioline dove se le mettono?
Finalmente un equipe di astronauti è tornata dal primo viaggio su Marte. Nessun altro era mai riuscito nell'impresa.
In sala stampa, insieme alle solite domande di rito, un giornalista chiede "Finalmente potrete rispondere alla grande domanda che noi tutti ci poniamo: c'è vita su Marte ?"
E l'astronauta "Il sabato sera si, però gli altri giorni è un mortorio"
"Ehi guarda lassù sta passando un'aeroplana!" "Un' aeroplana ?? Un aeroplano vorrai dire!" "Però che vista che c'hai!"
- Ragazza stufa scappa di casa: i genitori muoiono assiderati.
- BOMBA in un cimitero... tutti morti! :;-)
Quale profumo usa uno straccione? L'assenza di lavanda.
Come morì capitano Uncino?
Fece il bidè con la mano sbagliata.
Come sono gli anelli dei preti? D'oro a diciotto ...curati.
Come si fa a ritardare la caduta dei capelli quando ci si pettina la mattina? Basta alzarsi un ora più tardi.

Una cicogna vola bassa e affaticata con in bocca un vecchietto. Questi dice: "Ah cicogna, mi sa che ci siamo persi!".

Un vecchio sta attraversando la strada sulle strisce. Un'auto lo butta a terra. Poco dopo si ferma e il guidatore grida inferocito: "Faccia attenzione!". E il vecchio: "Perche'? Ora fa pure la retromarcia?".

Vecchietta in Farmacia: "Dottore, menta forte". Il dottore: "Bellissima!".

"Dottore, dottore, mi aiuti: ho 100 anni e corro dietro alle ragazze". "E allora?". "Non mi ricordo perche'!".

Nella vetrina di un farmacista c'e' una bottiglia con un gran cartello: "Prodotto eccezionale! Vi fara' ritornare subito giovani!". Sicche' passano due vecchini. -Hai sentito?!- fa uno tutto interessato- Dice quella roba fa ritornare giovani di volata! -Diolovolesse!- risponde l'altro. Entrano nella farmacia e comprano il flacone. Si siedono su una panchina e iniziano a bere il prodotto. Passano cinque minuti e Anacreto inizia ad urlare: -Ecco, funziona! Sono tornato proprio come un bimbo! -Perche', cos'e' successo?! -Me la sono fatta sotto!

Un vecchietto entra in farmacia e chiede: "Vorrei una confezione di acido acetilsalicilico. Sa' quel prodotto antipiretico e analgesico che contiene anche sodio carbonato". E il farmacista: "Vuol dire l'Aspirina?". "Ah, si'! Proprio quella. Mannaggia non mi ricordo mai come si chiama".

Un giornalista si reca in un paesino noto per la longevita' di alcuni suoi abitanti, per intervistare uno di questi ultracentenari.
Passeggiando per le vie del paese, il giornalista vede un vecchietto che sta piangendo e gli chiede: "Mi dica buon uomo, quanti anni ha ?". "105 anni". "E perche' sta piangendo?". "Mi ha picchiato il babbo!". E il giornalista stupitissimo: "E perche' suo padre l'ha picchiata?". "Perche' stavo facendo i dispetti al nonno!".

Mio nonno e' un po' smemorato, ma gli piace darmi dei consigli. Un giorno mi ha chiamato in disparte e mi ha lasciato li'.

Mia nonna a 60 anni faceva 5 Km ogni giorno a piedi; oggi ha 80 anni e non so dove sia arrivata.

Un turista chiede a un contadino: "Com'e' l'aria qui?". "Abbiamo l'aria piu' sana del mondo! Non c'e' nessun paese che abbia l'aria come la nostra. Pensi: qui non muore mai nessuno!". "Ma non esageri - replica il turista - come sono entrato in paese mi sono imbattuto in un funerale!". "Ah, quello? Quello, sa, era il becchino che, povero diavolo, e' dovuto morire di fame".

Le tre di notte. Squilla il telefono -Pronto?" "Pronto?…chi parla?…ma è il numero 30 40 56 28?
-… ne avessi azzeccato uno!
Il Diluvio universale? Acqua passata!
Paleolitico inferiore.
Di fronte all'ingresso della caverna, il padre vede arrivare il figlio da scuola con pesante pagella di pietra.
Il padre la legge e poi si infuria"E questo cosa sarebbe? Eh, no! - Gigantesca clavata sulla testa - Eh no, caro mio:
capisco un cinque di italiano, capisco anche un due di matematica, ma un tre di storia, con quelle quattro stupidaggini che ci sono da studiare ..."
Un giornalista si reca in provincia di Potenza per un servizio, vede un uomo e si appresta ad intervistarlo.
- Buongiorno! Lei e' Lucano?
- Noooo, lu cano sta lla', io sono o pastore!

Mi hanno regalato un televisore giapponese nuovo. E' cosi' piccolo, ma cosi' piccolo... che si succhia ancora il pollice!

Come si chiama il fotografo degli extraterrestri? Ufo...tografo.

Perche' la luna e' pallida? Perche' sta alzata tutta la notte!

Dove parcheggiano gli U.F.O.? In zona disco.

Un prete gioca a ping-pong con una suora...ad un tratto, sbaglia un colpo e dice:"Minghia, sbagliai!", e la
suora:"Padre, non dica così, per carità!!" La seconda volta, "Minghia, sbagliai!", e la suora:"Padre, non dica così,
che poi il signore la punisce!!" La terza volta si apre il cielo, esce un fulmine e becca in pieno la suora, che rimane incenerita. Il prete alza gli occhi al cielo, e, mentre questo si richiude, sente una voce imperiosa:"Minghia, sbagliai!"
LE DOMANDE ESISTENZIALI DEL XXI SECOLO

Perché "separato" si scrive tutto insieme quando "tutto insieme" si scrive separato?
Perché "abbreviazione" è una parola cosi lunga?
Perché i Kamikaze portano un casco?
Da dove viene l'idea di sterilizzare l'ago della siringa che serve per l'iniezione fatale ad un condannato a morte?
Qual è il sinonimo di sinonimo?
Perché non c'è un alimento per gatti al gusto di topo?
Se niente si incolla al Teflon, come si è riusciti ad incollare questo alla padella?
Perché le ballerine danzano sempre sulla punta dei piedi? Non sarebbe più semplice scritturare ballerine più alte?
Voglio comprare un boomerang nuovo. Come faccio a sbarazzarmi di quello vecchio?
Perché i negozi aperti 24 ore su 24 hanno la serratura?
Perché gli aeroplani non vengono fatti con lo stesso materiale delle scatole nere degli aeroplani?
Come si fa a sapere se una parola nel dizionario è scritta sbagliata?
Come può avere dei nipoti Paperino se non ha né fratelli né sorelle?

Se Superman è cosi furbo, perché si mette gli slip sopra i pantaloni?
Di che colore è un camaleonte quando si guarda nel ghiaccio?

Un ladro entra in un appartamento buio, ma fatti due passi sente una voce: "Attento! Gesu' ti vede e ti sta giudicando!". Terrorizzato resta immobile, ma dopo pochi secondi la voce continua: "Attento! Gesu' ti ha visto, ti ha giudicato ed ora ti punira' ". A quel punto il ladro accende la torcia elettrica e la punta verso la voce. Illumina un pappagallo sul suo trespolo. Fra l'arrabbiato e il sollevato gli chiede: " E tu chi sei!?". E il pappagallo " Io sono Joshua, il pappagallo". E il ladro: "Che nome idiota per un pappagallo!". Al che il pappagallo: "Perche' Gesu' per un Pastore Tedesco ti sembra un nome intelligente?".

Un canarino si posa su di un ramo.
Accanto a lui vede un cane e gli chiede:"E tu chi sei?"
E lui risponde: "Sono il cane lupo."
Il canarino divertito gli risponde:"Che dici! O sei cane o lupo!"
Il cane lupo pazientemente gli spiega che nel passato un lupo ed un cane si sono accoppiati dando origine alla sua razza.
Soddisfatto il canarino si invola per poi posarsi su di un'altro ramo ove incontra una zanzara.
"E tu chi sei?" chiede il canarino alla zanzara.
"Sono la zanzara tigre" , risponde la zanzara.
Il canarino: "Mavaff….!"...

Perché gli elefanti non possono andare in bicicletta? - Perché non hanno le dita per suonare il campanello!

- Cosa fa un canguro quando ha freddo?- Si riempie la borsa d'acqua calda!

-Quanto sono lunghe le zampe di una giraffa? -Abbastanza per toccare per terra!!!

Perché la giraffa ha il collo così lungo?- Semplice, perché ha la testa troppo in alto

- Può una gallina fare un uovo duro? - Si, se lavora sodo!

Un gruppo di animali non contento del proprio aspetto fisico, decide di ribellarsi e per tale motivo invia una delegazione direttamente a discutere con Dio. La delegazione composta da una Giraffa, un Elefante ed una Gallina arriva in Paradiso ed aspetta di essere ricevuta. Finalmente entra la giraffa.
Dio: - Cara giraffa cosa ti spinge fin qui?
- Signore, mi sento così brutta e strana con questo collo lungo, è proprio vergognoso, non è che si potrebbe rivedere il mio aspetto fisico?
- Creatura ingrata, metti in dubbio l'operato del Signore!? Io c'ho studiato prima di crearti, te sei la perfezione. Guardati bene e ragiona: quel collo ti serve per andarti a mangiare il cibo più prelibato e per respirare l'aria più pulita.
- Hai proprio ragione Signore non ci avevo pensato, che stupida che sono stata.
La giraffa esce contenta e tutta arzilla, entra l'elefante. Dio:
- Anche tu qui, non mi dire che ti vuoi lamentare?!!
- Ma Signore è possibile che io debba avere un naso così lungo e delle orecchie così grandi?
- Ingrato!! Tu sei il simbolo della perfezione, sei una creatura completa di optionals, quelle orecchie ti servono per rinfrescarti quando fa caldo e con quel naso puoi bere senza chinarti. Gli altri pagherebbero oro per avere quello che hai tu. Pussa via e vergognati!
L'elefante convinto esce tutto felice, al ché la gallina li fulmina:
- Ma fateme capì, semo venuti qua pe' lamentarci e pe' facce fa più belli e invece voi uscite tali e quali e per di più contenti?
Giraffa: - E certo ma non vedi che io sono perfetta? Posso mangiare il cibo più buono sopra gli alberi e respiro l'aria più buona; te piacerebbe esse' come me!!
Elefante: - Pure io non lo vedi come so' bello, sono un animale condizionato, mi riesco a rinfrescare quando è caldo e riesco a bere senza sporcarmi, te piacerebbe esse' come me!
La gallina incassa ed entra decisa da Dio.
Dio: - Anche tu ingrata qui a lamentarti?!! Tu sei la perfez.....
- Nun te 'nventà 'n cacchio. O l'ovo più piccolo o il sedere più grosso!

- Cosa ci fa un bel pesciolino rosso nell'acqua minerale?- Semplice... l'idromassaggio!

- Devi mettere una giraffa in frigo come fai?- Apri lo sportello del frigo e la fai entrare...

- Devi mettere un elefante in frigo come fai?- Apri lo sportello del frigo, fai uscire la giraffa e fai entrare l'elefante...

- C'è una riunione tra tutti gli animali, chi manca?- L'elefante che è ancora chiuso dentro al frigo...

- Devi passare un fiume dove vivono moltissimi coccodrilli come fai?- Lo passi tranquillamente, i coccodrilli sono tutti alla riunione degli animali...

- Cosa fanno i grilli prima di andare a letto?- Spengono le lucciole!

Due pipistrelli appesi nella grotta. Uno chiede all'altro: - Qual è stato il giorno peggiore della tua vita? L'altro risponde: - Quel giorno che mi è venuta la diarrea...

Gli animali della foresta sono annoiati, non succede mai nulla. Allora per passare il tempo decidono di organizzare una gara di barzellette.
Per evitare i noiosi principianti, inseriscono una clausola crudele:
il giudice unico sarà la tartaruga. Se la tartaruga non riderà il concorrente sarà decapitato.
La scimmia è il primo coraggioso concorrente, e racconta una barzelletta sulle monache che fa ridere a crepapelle tutti i
convenuti, meno la tartaruga. E la decapitano.
Poi è la volta del leone, che racconta una barzelletta sugli ubriachi. Di nuovo, tutti ridono tranne la tartaruga e il leone perde la testa.
Poi arriva l'elefante. Quando arriva a metà della barzelletta, si sente la tartaruga che inizia a ridere a crepapelle mentre grida: - Hahahaha, quella delle monache era bellissima!!!

Un cieco cammina al fianco del suo cane; improvvisamente il cane si ferma e fa la pipì sulla gamba del padrone. L'uomo, con molta calma, prende una caramella e fa per darla al cane. Un passante, che ha visto tutta la scena, dice al cieco:
- Ma scusi, il cane le ha pisciato sulla gamba e lei gli da pure una caramella?
E il cieco: - Sì, sì, aspetta che gli trovi la bocca e vedi che pedata nei denti gli tiro!!!

Due pulci escono da un cinema, una dice all'altra: - Andiamo a piedi o prendiamo un cane?

Un cacciatore mentre prende la mira per sparare ad un fagiano, viene distratto da numerosi "cip-cip".
Erano tre pulcini che camminavano in fila indiana tutti sporchi di cacca; il cacciatore sorvola un po' in quanto troppo impegnato per la sua preda.
Prende nuovamente la mira e viene nuovamente distratto, questa volta non dai pulcini, ma da un tale che da dietro un cespuglio gli fa:- Scusi, avrebbe mica un fazzolettino di carta, che mi sono finiti i pulcini?

Che cosa ci fa un gallo davanti la macelleria? - Guarda le galline nude!!!

Un cavallo entra in un cinema, si dirige verso la bigliettaia e con fare disinvolto dice: - Un biglietto per favore! La cassiera gridando: - Mio Dio... un cavallo che parlaaa! - Non si preoccupi...dentro stò zitto!!

Un signore chiede al commesso di una ferramenta: - Scusi vorrei una lima. Ed il commesso gli risponde:
- Una lima come? A legno, a ferro, grande, piccola?
Ed il tale: - Mah... una lima qualsiasi, devo solo limare il becco al mio canarino...
- Ma guardi che lo uccide a limargli il becco!
- Lei non si preoccupi, non sono affari che la riguardano, mi dia una lima e basta!!!
Il commesso gli da una lima a ferro ed il signore se ne va. Dopo una settimana l'uomo della ferramenta incontra quel famoso signore: - Allora come sta il suo canarino?
- Eh, purtroppo è morto...
- Io la avevo avvertita che sarebbe morto!
- Ma non è morto mica a limargli il becco... è morto quando l'ho stretto nella morsa...

Ai giardini pubblici, due persone si incontrano ognuna col proprio cane, il primo con un barboncino, il secondo con un'alano. Mentre i due padroni parlano distrattamente, accade l'incredibile, l'alano mangia il barboncino in un sol boccone. Il padrone del barboncino disperato si gira: - Mamma mia... maledetto cagnaccio... che hai fatto!!!
Il padrone dell'alano cerca di tranquillizzarlo, ma lui: - Quel barboncino mi è costato tre milioni!!!
E l'altro con tutta calma: - Se è per questo il mio alano costa venti milioni!
Passa un po' di tempo e la scena ai giardinetti si ripete, stavolta il primo dei due si presenta con un pechinese, ma l'alano di nuovo ne fa un sol boccone. Disperato il padrone: - Di nuovo! Ma allora ce l'ha con me! Questo pechinese mi è costato dieci milioni!
E l'altro tranquillo: - Se è per questo il mio alano costa venti milioni!
Passa circa un mese e di nuovo i due si ritrovano ai giardinetti pubblici, stavolta il primo ha un bassotto. L'alano si avvicina al bassotto ed in un momento di distrazione dei padroni si avventa sul bassotto, ma questo si gira e sbrana l'alano. Il padrone dell'alano: - Mamma mia! Il mio alano super addestrato! Mi era costato venti milioni!
E l'altro tranquillamente: - Sapessi io che ne ho spesi cinquanta per fare LA PLASTICA AL COCCODRILLO!