Questo sito non utilizza cookie di profilazione propri e non utilizza cookie di profilazione di terze parti. Abbiamo anonimizzato Google Analytics, il che ci permette di raccogliere statistiche senza farvi profilare. Da ogni pagina del sito potete accedere alla politica della privacy estesa.
Privacy Policy
HOME

RIANO (RM)


COME ARRIVARE:
- Prendere la Via Flaminia e svoltare al bivio per Riano

info

- Comune
- Pro Loco


Partendo da Roma e percorrendo la via Flaminia al 22° chilometro sulla sinistra si trova un rustico casolare detto "Osteriola", una volta posto di riposo e ristoro per i viaggiatori e stazione della corriera postale. Davanti ad esso si apre la provinciale rianese che dopo tre chilometri giunge al centro del paese.

Il paese di Riano sorge sopra un colle tufaceo isolato, ad eccezione della parte nord, da profondi scoscendimenti ed è a 102 metri sul livello del mare.
I colli della cittadina si sono formati per le eruzioni della era vulcanica durata trentamila anni ed iniziata alla fine del quaternario inferiore; il cratere del vulcano estinto forma il Prato di Santa Pace. E' noto che nel territorio di Riano sono presenti alcuni minerali di poco pregio; il più abbondante è il tufo, ci sono anche due miniere di pomice e una di caolino.

Per quanto riguarda l'etimologia del nome, gli storici non sono tutti d'accordo sull'origine della parola Riano. Alcuni ritengono che derivi dal latino "rivus" per via dei numerosi ruscelli che scorrevano nel suo territorio. Il Ricci nella " Storia di Castelnuovo e Paesi Vicini" scrive che nelle bolle imperiali e cassinesi, Riano è chiamatta Raianum e Ragianum, mentre in quelle portuensi Rascianum. Invece, Ruscia era l'antico nome della Serbia, e si sa che Rasciano era stata una colonia delle regioni illiriche o dalmate. Si può anche pensare che il nome rasciano può anche essere la corruzione del nome Raianum.


Contatore sito