MOROLO (FR)


Sulla destra del fiume Sacco, appena entrati in Ciociaria, troviamo l'antico paese di Morolo che insieme a Sgurgola, Supino e Patrica fece parte dei domini della potente famiglia dei Colonna di Paliano e di Palestrina, per secoli in lotta con i Papi. Il castello dei Colonna domina dall'alto del colle conferendo un'atmosfera d'altri tempi al paesaggio. Scendendo il paese assume un aspetto piu' moderno.

Da visitare la chiesa di S. Maria Assunta costruita nel 1642 al cui ingresso troviamo la statua di S. Francesco orante e due campanili laterali. All'interno si accede tramite una splendida porta in bronzo. Numerosi affreschi, che riproducono le immagini di S. Francesco, S. Agata, S. Giacinto di Cracovia e S. Carlo Borromeo, arricchiscono le cappelle.

Interessanti sono poi i grandi murales dipinti dai pittori Mario Rosati e Mario Fiaschetti, ispirati all'opera dello scultore Ernesto Biondi (nativo del luogo), all'emigrazione e ai mestieri tradizionali.

Faticosa ma bella risulta l'ascensione al monte Alto. Panoramiche escursioni sulle sovrastanti cime dei Lepini, oltre i 1400 metri di quota, passando per il carsico Piano della Croce, sono possibili anche da Supino.