L'Astronomia

L'Astronomia

L'astronomia è la scienza che studia gli astri e i fenomeni celesti. E' una delle scienze più antiche, coltivata già in Cina e Mesopotamia sin dal II millennio a.C. con lo scopo di osservare le stelle e di prevedere i fenomeni celesti, quasi sempre legati a significati astrologici.

Fino al secolo scorso l'astronomia si riduceva alle conoscenze del sistema solare e delle stelle della nostra galassia. Oggi l'universo si è rivelato infinitamente più grande e complesso. Dopo le prime esplorazioni spaziali, inoltre, le conoscenze dei pianeti del nostro sistema si sono rapidamente ampliate e arricchite di nuove importanti scoperte. La scienza astronomica si è perciò molto specializzata. L'astrometria, per esempio, si occupa di determinare le posizioni degli astri e le loro variazioni.

La radioastronomia si avvale di radiotelescopi che rivelano le radioonde emesse dai corpi stessi e di radar che dirigono verso gli astri fasci di radioonde per rivelarne gli echi. L'astrofisica - il ramo più recente ma oggi più importante - studia le caratteristiche fisiche e chimiche dei corpi celesti.

Questa scienza non può prescindere dalle conoscenze della fisica subatomica e della meccanica quantistica; parte proprio dal presupposto che nelle prime fasi di vita, subito dopo il big-bang, lo studio delle particelle elementari è fondamentale per comprendere la formazione dell'universo e dei pianeti.

Le recenti teorie sull'universo, infatti, cercano di spiegare attraverso le stesse leggi i comportamenti delle particelle infinitamente piccole e quelli di enormi sistemi come le galassie. 

l'astronomia - una scienza molto antica

L'astronomia è una delle scienze più antiche del mondo. Gli astri hanno sempre esercitato un enorme fascino e una grande attrattiva presso tutte le popolazioni del passato.

Agli albori dell'umanità gli astri venivano identificati con il divino e venivano attribuiti loro significati religiosi.

Gli eventi celesti venivano caricati di significati simbolici, erano considerati dei presagi divini, servivano per predire il futuro e per comprendere il volere degli dei. Per questi motivi lo studio dell'astronomia si sviluppò in modo molto preciso, considerando lo stato della conoscenza e gli strumenti dell'antichità.

Sia presso i Cinesi che presso le prime civiltà della storia, Sumeri, Babilonesi, Egizi, la conoscenza degli astri e la previsione dei moti celesti, delle eclissi e di altri fenomeni erano molto avanzate.

Vi sono poi anche delle ragioni pratiche. Una mappa del cielo e della costellazioni è infatti molto utile sia per orientarsi che per calcolare le stagioni e un calendario.