WEBCAM VULCANI

ETNA

Webcam Vulcano Vesuvio

E' il più alto vulcano attivo terrestre della placca euroasiatica. Le sue frequenti eruzioni nel corso del tempo hanno modificato, a volte anche profondamente, il paesaggio circostante e in tante occasioni hanno costituito una minaccia per gli insediamenti abitativi nati alle sue pendici. Il 21 giugno 2013 la XXXVII sessione del Comitato UNESCO, ha inserito l'Etna nell'elenco dei beni costituenti il Patrimonio dell'umanità

VESUVIO



È uno dei due vulcani attivi dell'Europa continentale nonché uno dei più studiati e pericolosi al mondo a causa dell'elevata popolazione delle zone circostanti e delle sue caratteristiche esplosive.
Il Vesuvio non apparve sempre come un vulcano attivo. Per molti secoli fu un monte tranquillo. Scrittori antichi lo descrissero coperto di orti e vigne, eccetto per l'arido culmine.
L'eruzione del Vesuvio del 79 d.c. è il principale evento eruttivo che ha profondamente modificato la morfologia del vulcano e dei territori circostanti, provocando la distruzione delle città di Ercolano, Pompei, Oplontis e Stabia.
Dopo l'eruzione del 79 d.C., il Vesuvio ha eruttato circa 36 volte; l'ultima eruzione, dopo quelle del 1906 e 1929, avvenne tra il 16 e il 29 marzo 1944, distrusse Massa di Somma e San Sebastiano, cosparse di ceneri Ottaviano e tutto il Meridione. Fontane di lava si innalzarono dal cratere fino ad un'altezza di 800 metri, mentre 26 persone a San Sebastiano venivano letteralmente bruciate dalla pioggia di ceneri.

A partire dalla fine di questa eruzione il vulcano è entrato in una fase di quiescenza, senza il pennacchio di fumo che era diventato costante anche nei periodi di calma durante gli ultimi secoli..

STROMBOLI

Webcam Vulcano Stromboli

Il vulcano è chiamato dai suoi abitanti (gli strombolani) Struògnoli, o anche Iddu (Lui in siciliano), in riferimento alla natura divina che un tempo era attribuita ai fenomeni naturali incontrollabili.

È uno dei vulcani più attivi del mondo, caratterizzato da esplosioni regolari causate dallo scoppio di bolle di gas che risalgono più velocemente del magma circostante; le sue eruzioni avvengono con intervalli che possono variare da minuti a diverse ore e, di solito, durano qualche secondo o decina di secondi, durante le quali vengono emesse piccole quantità di bombe scoriacee incandescenti, lapilli, ceneri vulcaniche e blocchi litici ad altezze comprese tra poche decine fino ad alcune centinaia di metri.
Le eruzioni stromboliane più violente mai accadute in tempi storici risalgono al 1919 e al 1930. Per la prima e finora unica volta nella storia recente del vulcano, delle colate laviche si riversarono anche al di fuori della Sciara del Fuoco, arrivando a lambire i centri abitati (Piscità fu sfiorata ad appena 20 metri), causando ingenti danni e numerose vittime, e causando un piccolo tsunami che generò un'onda di 2–3 m che arrivò a far danni fino a Capo Vaticano, in Calabria.
Il 30 dicembre 2002 un'onda anomala di circa venti metri ha causato sei feriti, il danneggiamento di diverse imbarcazioni e fatto scattare il piano di evacuazione dell'isola.

KILAUEA(U.S.A.)

Webcam KILAUEA

È un vulcano situato sull'isola Hawaii, la più estesa dell'omonimo arcipelago. Il suo nome, nella lingua locale polinesiana significa "nuvola di fumo che sale".

Si trova sulle pendici, ad una quota di 1200 metri, di uno dei più grandi vulcani del mondo, il Mauna Loa.
Di questo complesso fanno parte anche altri elementi: il Puʻu ʻŌʻō e il Halema'uma'u, il primo un cono vulcanico, che è attivo ininterrottamente dal 4 maggio 2018 e il secondo un cratere pressoché circolare all'interno (83 m sotto il livello di base) della più ampia caldera del Kilauea, attualmente attivo con un lago di lava che fluttua tra i 70 e i 150 m sotto l'orlo del cratere.
La lava raffreddandosi velocemente al contatto con l'acqua marina forma nuvole di gas e vapore, aumentando contemporaneamente la superficie dell'isola.

In qualche occasione, il Kīlauea è stato protagonista di forti esplosioni di vapore, che hanno provocato numerosi morti, come nel 1790,
inoltre un altro pericolo per la popolazione locale è il rischio di un fenomeno sismico: e proprio il Kīlauea ha prodotto, il 29 novembre del 1975, uno dei più violenti terremoti americani del XX secolo, raggiungendo una intensità di magnitudo di 7,2.

YELLOWSTONE (U.S.A.)

Webcam KILAUEA

La caldera di Yellowstone ,conosciuta come il supervulcano di Yellowstone, si trova sotto il parco nazionale di Yellowstone, negli Stati Uniti d'America, nel nord-ovest del Wyoming, in cui è situata la maggior parte dell'area del parco. Le misure della zona considerata vulcanica sono grandissime: 55 per 72 chilometri di estensione.
Nel corso di 17 milioni di anni la caldera ha generato una successione di violente eruzioni e colate di lava riolitica; Almeno una dozzina di queste eruzioni furono talmente violente da essere considerate supereruzioni.
In realtà il supervulcano non è formato da una sola caldera, ma da più caldere vicine tra di loro. La più antica di queste è quella di McDermitt, a cavallo tra Nevada e Oregon.
Di queste, la caldera Bruneau-Jarbidge, nel sud dell'Idaho, si è formata tra i 10 e i 12 milioni di anni fa. L'eruzione che ne determinò la nascita uccise un altissimo numero di rinoceronti e scarabei e altri animali che oggigiorno si trovano nell'area protetta di Ashfall Fossil Beds, a nord-est del Nebraska.
Da allora si conta che almeno altre 142 eruzioni (con la conseguente formazione di altre caldere) siano avvenute nella zona di Yellowstone.
Le tre più grandi eruzioni avvenute nell'area del parco di Yellowstone sono avvenute 2,1 milioni, 1,3 milioni e 640.000 anni fa.

Popocatépetl (Messico)

Webcam Popocatépetl

Situato nella regione di Puebla, in Messico, a 70 km a sudest di Città del Messico e solo 45 km a ovest della città di Puebla.
Il suo nome, che in lingua nahuatl significa ‘montagna (tepētl) che emette fumo di continuo (popōca)’, è dovuto alla sua costante attività, fin dai tempi dell'epoca precolombiana.
Circa 9 milioni di persone vivono nel raggio d’azione del vulcano che ha eruttato circa 20 volte dal 1519. L’ultima delle eruzioni è avvenuta nel 2000, ma l’evacuazione di 41,000 persone ha evitato la catastrofe.

Sakurajima(Giappone)

Webcam Sakurajima

E' un vulcano attivo, nonché isola omonima (ora unita alla terraferma) nella Prefettura di Kagoshima, nel Giappone sud-occidentale.

Molti esperti lo definiscono “il Vesuvio dell’est” a causa dei suoi alti livelli di attività vulcanica.

Ogni anno, si verificano migliaia di piccole esplosioni dalla montagna che lancia cenere su tutte le aree circostanti. Comunque una eruzione più potente, potrebbe causare 700.000 vittime tanto che in città ci sono rifugi per i residenti.

Ulawun (Papua Nuova Guinea)

Webcam Ulawun

Il vulcano Ulawun, o Ulawan è uno tra i più pericolosi vulcani al mondo (si trova al 12º posto). Si trova in Papua Nuova Guinea nella Nuova Britannia. Dal 1700 ad oggi sono state registrate decine di eruzioni.
E' talmente pericoloso e attivo che gli esperti considerano il potenziale distruttivo dell'Ulawun al pari di altri 15 vulcani come il Vesuvio, Santorini o l'Etna.
Le euzioni, che fino al 1967 sono state di tipo esplosivo, dal 1970 sono state per lo più di tipo effussivo, producendo cosi estese colate di lava e occassionalmente anche flussi piroclastici.
Il 26 Giugno 2019 la colonna di cenere vulcanica aveva raggiunto i 19 km di altezza raggiungendo di fatto la stratosfera.a meno di due mesi di distanza, il 3 Agosto 2019, il vulcano Ulawun ha deciso di sorprendere tutti ancora una volta eruttando e liberando una colonna di cenere che ha raggiunto nuovamente altezze vertiginose.
Nonostante questo evento sia stato più piccolo rispetto all'eruzione del 26 Giugno le "nuvole vulcaniche" si sono comunque elevate nell'atmosfera fino a toccare quote comprese tra i 15 e i 19 km

Nyiragongo (Congo)

Webcam Nyiragongo

E' uno dei vulcani più attivi sul continente africano  e anche uno tra i più pericolosi a causa di caratteristiche quali la insolita fluidità della sua lava (che dà luogo a colate estremamente rapide), la grande variabilità del livello del suo lago di lava, le emissioni massicce di gas quali biossido di zolfo e anidride carbonica nelle sue prossimità, e per la vicinanza alla città di Goma.

E’ una minaccia unica per le comunità circostanti dal momento che si tratta del vulcano con il più vasto lago di lava fluida al mondo.

Nel gennaio del 1977 il lago di lava ha cominciato a colare causando flussi lavici a circa 60 miglia all’ora. L’eruzione causò la morte di diverse migliaia di persone.

Nel 2002 un ’altra grande eruzione del monte Nyiragongo ha causato un flusso di lava verso Goma, la capitale.
I 400.000 abitanti erano stati evacuati, ma morirono comunque 147 persone e molti edifici furono distrutti lasciando 120.000 sfollati.

Si trova a poca distanza dal Nyamuragira, un vulcano con caratteristiche simili, situato 12 chilometri pi ù a nord

Notizie tratte da

Previsioni Meteo Terremoti Fulmini Vulcani